Tour Rotta Storica Overland

Viaggio in Etiopia, tour culturale del nord Etiopia effettuato via terra lungo la rotta storica nel corno d’Africa, con visita di Axum, Macallè, Lalibela, lago Tana, Gondar e i Monti del Simien.

Descrizione

Catalogo: Linea di Viaggio:

Durata: 13 giorni / 10 notti
Codice: ETTC1301
Partenze individuali: tutti i giorni, minimo 2 persone.
Partenze di gruppo: non effettuate, tuttavia possiamo fornire il viaggio a gruppi precostituiti.
Periodo indicato: il periodo migliore per visitare il Nord dell’Etiopia va da fine settembre a maggio, sconsigliato da giugno a metà settembre.

Contatti
+39 011 0519575
info@nbts.it
dal lunedì al venerdì
09.00-13.00 e 14.00-18.00

Le principali attrazioni del viaggio:
- La capitale Addis Abeba e il Museo Nazionale per ripercorrere le origini dell’uomo
- Axum, il parco delle steli e la Chiesa di S. Maria di Sion con la famosa Arca dell’Alleanza
– Le affascinanti chiese copte della la Regione del Tigrai
- Lalibela, la Gerusalemme d’Africa e le sue 11 chiese rupestri
- Gondar, città incastonata in una bellissima cornice di montagne
– Parco dei Monti Simien formati da eruzioni di origine vulcanica e i suoi spettacolari panorami
- Il Lago Tana, ricco di chiese e monasteri e isole ricoperte da una bella vegetazione tropicale
- Il Monastero Debre Libanos, uno dei luoghi più sacri dell’Etiopia

Viaggio in Etiopia che ripercorre la rotta storica nel corno d'Africa. Dopo aver visitato la capitale Addis Abeba voliamo verso Axum, la più antica capitale dell'impero etiope, citata varie volte nelle cronache antiche e nel corano. Passando per Adua, ci addentriamo nella regione del Tigrai per apprezzare il fascino delle chiese ipogee, molto importanti dal punto di vista storico. Una buona pista ci conduce a Lalibela, la perla d'Etiopia, dove visiteremo il più grande complesso di chiese rupestri scavate nella roccia. Proseguiamo verso la città fortificata di Gondar, seicentesca capitale etiope, con un po’ di fortuna avremo la possibilità di avvistare i babbuini gelada nel Parco Nazionale del Simien. Prima di rientrare nella capitale, andremo alla scoperta di leggendari monasteri sulle isole del lago Tana dove sono conservati importanti manoscritti religiosi. L'itinerario prevede alcuni tratti via terra, talvolta lunghi e faticosi, che ci permetteranno tuttavia di apprezzare a pieno la bellezza, cultura e semplicità di questo angolo d'Africa.

1° giorno: Italia – Volo
Partenza dall’Italia con volo di linea. Pernottamento a bordo.
Pasti: -/-/-

2° giorno: Addis Abeba – Visita della città
Arrivo al mattino all’aeroporto internazionale Bole di Addis Abeba, che sorge a 2.400 di altitudine. Successivamente visita della città di Addis Abeba, una città giovane in rapida trasformazione fondata dal Negus Menelik II, su ispirazione della regina Taytu, la quale decise di chiamarla “Il nuovo fiore”. Addis Abeba divenne la capitale dell'Etiopia quando Menelik II divenne imperatore d'Etiopia nel 1889. Fu così che Addis Abeba pose fine alle “capitali itineranti” del più antico stato a sud del Sahara. In poco più di cento anni, il piccolo villaggio è divenuto una città con milioni di abitanti. La città vanta numerosi monumenti, si visiteranno Ndà Selassiè, la Chiesa della Santissima Trinità, dove si trova la tomba di Hailé Selassiè, l’ultimo negus dell’Etiopia. Nel pomeriggio visita del Museo Nazionale in cui è possibile ammirare il fossile di “Lucy”, il primo Australopiteco del genere Afarensis. Il suo ritrovamento, nel 1974, nella valle dell’Awash, ha rivoluzionato le teorie sull’origine dell’uomo. Ultima visita della giornata prevede la salita fino alle alture di Entoto, la montagna che sovrasta la conca di Addis Abeba. Al termine rientro in hotel. Pranzo in ristorante nella zona di Piazza, cena e pernottamento in hotel.
Pasti: -/P/C

3° giorno: Addis Abeba - Volo - Axum
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo diretto ad Axum. Arrivo ad Axum l’antica capitale dei regni axumiti, è la città dove, oltre duemila anni fa, è nata l’Etiopia antica, citata varie volte nelle cronache antiche e nel corano. Sono rimaste grandiose e misteriose stele a testimoniare la sua gloria. Qui si trova, secondo la tradizione ortodossa etiopica, anche l’Arca dell’Alleanza, lo scrigno nel quale Mosè custodì i Dieci Comandamenti. Ad Axum sono previste le visite al Parco delle Steli, ai bagni della regina di Saba e alla necropoli di re Kaleb e Gebre-Meskal. Successivamente visita alla Chiesa di Nostra Signora Maria di Sion, la più antica chiesa cristiana a sud del Sahara, uno splendido esempio di architettura tradizionale ricostruita e ampliata dall’imperatore Fasiladas nel corso del XVII secolo. Qui viene gelosamente custodita la famosa Arca dell’Alleanza e non è consentito l’accesso. Di fianco è visitabile il museo. Nel 1950 l'imperatore Haile Selassie ha costruito una nuova cattedrale moderna, aperta sia agli uomini che alle donne, vicino alla vecchia Cattedrale di Nostra Signora Maria di Sion. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Pasti: C/P/C

4° giorno: Axum – Yeha – Adua - Gheralta (180 km, 3 ore)
Colazione in hotel. Oggi ci attende un trasferimento su strada asfaltata fino a Senkata, con gli ultimi 40 km di un buon sterrato. In mattinata partenza in direzione di Yeha, dove si trovano i resti del Tempio della Luna, uno dei pochi esempi di architettura axumita precristiana, e la chiesa dedicata a Abba Apste, uno dei nove santi, ora edificata accanto al vecchio tempio. Il viaggio prosegue passando da Adua, luogo della celebre battaglia ai tempi del colonialismo. Pranzo ad Adigrat. Nel pomeriggio visita di Medane Alem Adi Kesho, una interessante chiesa scavata nella roccia. La chiesa ipogea è dedicata al Salvatore, ed è raggiungibile con una camminata di circa 30 minuti in salita. La chiesa di Medane Alem Adi Kesko ha una navata e due absidi, di stessa ampiezza. Risalente al XI-XII secolo, questa chiesa non ha affreschi ma una delle più grandi della regione del Tigrai. Arrivo a Gheralta o Adigrat a seconda della disponibilità dei lodge. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Pasti: C/P/C

5° giorno: Gheralta - La Regione del Tigrai - Makalle
Prima colazione in hotel. Il trasferimento di oggi è costituto da una strada metà di buona pista e metà asfaltata. Partenza con gli automezzi per effettuare la visita della Chiesa di Debre Tsion (o Abuna Abraham), risalente al 1350-1425 e raggiungibile mediante una camminata di circa 30 minuti. La Chiesa è stata appena restaurata in seguito ad un progetto francese. Pranzo al Lodge. Nel pomeriggio partenza per Makalle e lungo la strada visita delle chiese di Abraha Atsbeha e Selassie Degum. Abrhaha Atseha è una chiesa ipogea situata quasi in pianura, risalente tra il VII e il XI secolo. È dedicata ai fondatori del cristianesimo etiopico re Esana e suo fratello Sezana. Si racconta che vi sia conservata la croce appartenuta a Frumezio, il primo vescovo della chiesa copta etiopica. La struttura è tutta affrescata con dipinti ben conservati. Proseguimento con la visita della Chiesa Degum Selassie, una chiesa situata nella pianura, trasformazione successiva di una tomba axumita. Cena e pernottamento.
Pasti: C/P/C

6° giorno: Makalle - Lalibela (400 Km, 7 ore)
Dopo la prima colazione, partenza per Lalibela. Lungo il tragitto si passa per Abi Adi e poi per Sekota. In questa giornata è previsto un lungo trasferimento, ma il percorso è allietato da panorami mozzafiato. La pista scende nella valle di uno degli affluenti del Tekeze e poi risale costeggiando il massiccio dell’Abuna Josef, che raggiunge i 4000 m. Soste lungo la strada per ad ammirare i paesaggi. Arrivo a Lalibela e sistemazione in hotel, cena e pernottamento
Pasti: C/P/C

7° giorno: Lalibela, la Gerusalemme d’Africa
Dopo la colazione è prevista un’intera giornata dedicata alla visita delle 11 chiese di Lalibela, per ammirare il grande spettacolo della città santa. Undici chiese rupestri scolpite, nel più profondo medioevo, nel macigno dell’altopiano etiopico. Lalibela è la Gerusalemme d’Africa, luogo di pellegrinaggi infiniti, centro della fede del mondo ortodosso africano. La leggenda dice che nel XIII secolo, un imperatore della dinastia Zagwe dal nome Lalibela, andando in pellegrinaggio in Terra Santa rimase talmente rapito dalla spiritualità di questi luoghi, che decise di farne una copia in Etiopia, e fece costruire le 11 chiese che si ispiravano ad altrettante presenti a Gerusalemme. Il metodo di costruzione è sicuramente unico, infatti le fece scavare direttamente nella roccia; è per questo motivo che le chiese di Lalibela sono monolitiche, cioè ottenute scavando la roccia madre. Il tetto, le pareti, le finestre, l’altare sono tutte ricavate da un unico blocco di pietra che funge anche da fondamenta. Furono chiamati artigiani dalla Palestina e dall’Egitto che impiegarono ben 23 anni per realizzare tutte le undici chiese. La giornata è dedicata alla visita del complesso delle chiese rupestri, in particolare la possente chiesa di Medhane Alem, la piccola e venerata Beta Maryam, le cappelle rupestri Beta Dangal e Maskal che costituiscono, assieme alle chiese gemelle Beta Mikael e Beta Golgotha ed all'inaccessibile Cappella della Trinità, il complesso del gruppo settentrionale. Il letto di un torrente, scavato nella roccia e ribattezzato Fiume Giordano, separa queste chiese dal gruppo meridionale: la basilica di Beta Gabriel e Rafael, Beta Mercurios, la minuscola cappella Beta Lehem, la monolitica Beta Emanuel, di stile axumita, ed il santuario ipogeo Beta Abba Libanos. Poco distante, isolata, sta la chiesa più bella, Beta Giorgis, la più fotografata. Rientro in hotel, cena e pernottamento.
Pasti: C/P/C

8° giorno: Lalibela - Gondar (315 Km, 6 ore)
Dopo la prima colazione, partenza per Gondar percorrendo una strada in parte asfaltata e in parte buona pista in quota per parte del tragitto. Il percorso è piacevole alla vista e offre una panoramica sulla campagna etiopica. Lungo la strada visita al villaggio autogestito su base solidale di Auramba. L'arrivo a Gondar è previsto verso dopo pranzo. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Pasti: C/P/C

9° giorno: Gondar, visita della città – Debark (100 km, 1 ora)
Dopo la prima colazione, mattinata visita dell’antica capitale dell’impero dell’Etiopia incastonata in una bellissima cornice di montagne che la sovrastano. Tra i secoli XVI e XVIII Gondar era anche un centro commerciale di primaria importanza. Le numerose comunità straniere assicuravano un fitto scambio di merci sfruttando la sua posizione geografica di “cerniera” tra l’Africa Nera, il nord-est musulmano e il vicino Mar Rosso. Visita del monumentale Castello di Fasiladas situato all'interno del recinto imperiale, la grande Chiesa della Trinità, mirabilmente affrescata, i bagni di Fasiladas. Pranzo. Nel pomeriggio, trasferimento a Debark. Cena e pernottamento.
Pasti: C/P/C

10° giorno: Debark – Parco dei Monti Simien - Bahir Dar (280 Km, 5 ore)
Colazione. Di buon mattino partenza per il Parco Nazionale dei Monti Simien, i cui panorami sono incredibilmente spettacolari, risultato di innumerevoli eruzioni, alcune verificatesi circa 40 milioni di anni fa; la lava sgorgata dalle viscere della terra si solidificò raggiungendo uno spessore di 4.000 m e la successiva erosione nel corso dei millenni diede forma alla spettacolare catena attuale, con gole, dirupi e pareti scoscese. Da Debark, la cittadina situata all’entrata del Parco, è prevista circa un’ora di macchina per raggiungere Sankaber, da dove inizierà una camminata di circa 30 minuti per avvistare colonie di babbuini Gelada. Al termine della visita trasferimento a Bahir Dar e arrivo nel pomeriggio. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Pasti: C/P/C

11° giorno: Bahir Dar - Navigazione sul Lago Tana - Debre Markos (200 km, 3-4 ore)
Dopo la prima colazione, partenza per effettuare un'escursione in barca sul lago Tana. Il lago Tana è ricco di chiese e monasteri di grande interesse storico, le isole del lago sono anche coperte da una bella vegetazione tropicale e piantagioni di caffè. Arrivo alla penisola di Zeghie dove effettueremo una piacevole passeggiata circondati da vegetazione di tipo tropicale per raggiungere la Chiesa di Ura Kidane Merhet (la Madonna del Perdono), proseguimento per la visita della Chiesa di Azua Mariam. Nel pomeriggio spostamento a Debre Markos.
Pasti: C/P/C

12° giorno: Debre Markos - Debre Libanos - Addis Abeba (360 km, 5-6 ore) - Volo
Colazione in hotel. Partenza al mattino per Addis Abeba, attraverso la campagna etiopica della regione Amara. Lungo il percorso effettueremo una sosta per vedere le Gole del Nilo Azzurro e per fare una passeggiata intorno Monastero di Debre Libanos, uno dei luoghi più sacri dell’Etiopia, che fu teatro di uno dei più sanguinosi eccidi della colonizzazione italiana. Poco distante visiteremo il cosiddetto “Ponte dei Portoghesi”, un ponte di pietra che attraversa il fiume Gur. Probabilmente venne confuso con due ponti del XVII secolo che attraversano il Nilo, in quanto in realtà fu costruito tra il XIX e XX secolo da Ras Darge. In ogni caso il panorama che si può ammirare una volta attraversato il ponte è fantastico: la cascata e il Washa Gelada (la caverna dei Gelada), dove molti primati trovano riparo per la notte. Arrivo ad Addis Abeba, in serata è prevista una cena in un ristorante tradizionale, successivamente trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di rientro in Italia.
Pasti: C/P/C

13° giorno: Italia
Notte in volo, arrivo in Italia.
Pasti: -/-/-

Prezzi 2020

quota per 2 partecipantiquota per 4 partecipantiquota per 6 partecipanti
€ 3.415€ 2.635€ 2.335
 

I prezzi indicati si intendono per persona
Tariffe valide fino al 31 dicembre 2020
Cambio Euro/Dollaro: 1,10

  • Cambio: una variazione del +/- 3% del tasso di cambio potrebbe portare ad un ritocco delle quote.
  • Si applicano le condizioni del contratto di viaggio che si trovano sul sito www.nbts.it.
  • I prezzi di tasse e imposte non dipendono dalla nostra volontà e possono cambiare senza preavviso.

- Volo di linea Ethiopian Airlines/KLM in classe economica, tasse aeroportuali escluse
- Volo interno Addis Abeba – Axum
- Sistemazione negli hotels indicati, in camera doppia
- Trattamento pasti come indicato nel programma di viaggio (C/P/C = Colazione/Pranzo/Cena)
- Tutti i trasferimenti con automezzi jeep 4x4, a partire da 5 partecipanti in minibus
- Guida parlante italiano (previa disponibilità) o in inglese
- Tasse d’ingresso ai parchi, musei, chiese
- Escursione di mezza giornata in barca sul lago Tana

- Tasse aeroportuali, circa 220 euro (quota da confermare in fase di prenotazione)
- Spese di ottenimento Visto Etiopia, 50 USD circa 48 Euro (da fare online o da pagare in loco)
- Eventuali tasse aeroportuali, di sicurezza e tasse doganali terrestri pagabili solamente in loco
- Mance per guida e autista
- Bevande
- Facchinaggio
- Extra personali
- Quota gestione pratica (include assicurazione medico bagaglio annullamento)
- Quanto non indicato alla voce "la quota include"

- Eventuale supplemento dovuto alla reale disponibilità del volo di linea, da comunicare
- Supplemento camera singola, su richiesta
- Supplemento tour in partenze per il Genna, da comunicare
- Supplemento tour in partenza per il Timkat, da comunicare

CategoriaHotel previsti o similariLocalitàNotti
4 stelleJupiter HotelAddis Abeba1
3 stelleSabean HotelAxum1
4 stelleGheralta Lodge / Agoro LodgeGheralta / Adigrat1
4 stelleDesta HotelMakallè1
3 stelleTukul Village / HarbeyLalibela2
4 stelleTaye International/AG HotelGondar1
3 stelleHotel DebarkDebark1
3/4 stelleJakaranda / Homeland HotelBahir Dar1
3 stelleGozamen HotelDebre Markos1

 

La categoria degli hotel indicata è basata sulle direttive dei vari ministeri del turismo. La classificazione si basa su norme e regolamentazioni diverse da paese a paese e differenti da quelle utilizzate in Italia.

Partecipando ai viaggi di NBTS, siete protetti dall'assicurazione AXA Turismo e/o Intermundial, che garantisce copertura delle spese d'annullamento del viaggio, assistenza medica d'emergenza, aiuti nel caso di perdita, furto o danneggiamento di bagagli, ecc. Per tutti i dettagli Vi preghiamo di leggere attentamente le clausole nell'opuscolo che vi verrà consegnato con i documenti di viaggio. Vi ricordiamo che in caso di sinistri è necessario rivolgersi direttamente alla compagnia assicurativa telefonando al numero indicato nella polizza.La quota dell'assicurazione di viaggio è inclusa nella voce "Quota gestione pratica" che include anche la spedizione dei documenti tramite corriere al vostro indirizzo.

La quota include:

- Assicurazione AXA Turismo**, spese mediche fino a € 10.000, bagaglio fino a € 500, polizza annullamento
- Assicurazione INTERMUNDIAL, spese mediche fino a € 1.000.000, bagaglio fino a € 500, polizza annullamento
- Spedizione documenti con corriere TNT Traco in territorio italiano*
- Cartellina con il programma di viaggio stampato su carta riciclata e altri accessori di viaggio

* Per spedizioni all'estero sarà richiesto un supplemento da comunicare in base al paese di recapito.

** Tutti i dettagli della polizza vi saranno inviati via mail su vostra richiesta o con la spedizione dei documenti.

NBTS Viaggi
+39 011 0519575
info@nbts.it
dal lunedì al venerdì
09.00-13.00 e 14.00-18.00
Contatti
+39 011 0519575
info@nbts.it
dal lunedì al venerdì
09.00-13.00 e 14.00-18.00
NBTS Viaggi
4.7
Based on 32 reviews
powered by Google

    5 star review  Vietnam e Cambogia Overland, febbraio 2019 Complimenti a NBTS per l'eccellente organizzazione e per la scelta dei referenti locali che hanno supplito all'italiano imperfetto con una grandissima professionalità, diponibilità e attenzione nei nostri riguardi

    thumb Daniela Morzilli
    3/03/2019

    5 star review  Siamo stati la scorsa settimana in ISRAELE E GIORDANIA. Con NBTS i viaggi non sono mai banali, sempre particolari e fuori dalle solite rotte. Ottima l'organizzazione, guida Israeliana molto preparata.

    thumb Aldo Gioda
    12/19/2019

    5 star review  Un tour itinerante nel centro-sud del MADAGASCAR. Ben organizzato che ci ha permesso di scoprire la natura incontaminata dell'isola ma soprattutto l'accoglienza e il calore della popolazione nei nostri confronti. Non dimenticando che tutto cio' è stato possibile anche grazie alla guida e all'autista, locali, che con professionalita' e massima disponibilita' sono riusciti a coinvolgerci raccontandoci storia e fatti della loro cultura. Al termine del tour abbiamo sostato per alcuni giorni nella penisola di ANAKAO godendo un meritato riposo sulle spiagge dell'oceano indiano. La barriera corallina e l'avvistare delle balene hanno completato questa nostra emozionante esperienza.

    thumb maria paola marchisio
    8/23/2017