Le sette meraviglie del mondo moderno

Le sette meraviglie del mondo moderno, sono sette opere architettoniche scelte da una votazione popolare che ha coinvolto tutto il mondo. Idealmente richiamano le antiche 7 meraviglie del mondo risalente al III secolo a.C. Il concorso per la selezione dei siti è stato organizzato nel 2007 da una società a scopo di lucro svizzera chiamata "New Open World Corporation" (NOWC). Tra le bellezze mondiali si trova Petra, Machu Picchu e il Colosseo. Scopri le sette meraviglie del mondo moderno e antico.

Le 7 meraviglie del Mondo antico

Le sette meraviglie del mondo sono anche chiamate le sette meraviglie classiche oppure le sette meraviglie antiche per distinguerle dalle sette meraviglie moderne proposte in tempi più recenti. Si tratta delle opere architettoniche che Greci e Romani ritennero le più belle e straordinarie opere dell'uomo.

La lista delle sette meraviglie del mondo antico comprendeva:

- La Piramide di Cheope in Egitto, unica delle Sette Meraviglie ancora in piedi
- I Giardini pensili di Babilonia in Mesopotamia della regina Semiramide
- La Statua di Zeus a Olimpia in Grecia, opera dello scultore greco Fidia
- Il Tempio di Artemide a Efeso in Turchia, più volte distrutto
- Il Colosso di Rodi in Grecia, un'enorme statua in bronzo situata all'ingresso del porto dell'isola
- Il Mausoleo di Alicarnasso in Turchia, un monumentale cenotafio in onore del satrapo Mausolo
- Il Faro di Alessandria d'Egitto, che fin dall'antichità rischiarava la via ai navigatori del porto

Le 7 meraviglie del Mondo moderno

Le nuove sette meraviglie del mondo moderno oggi sono tutte visitabili. Per alcuni paesi rappresentano il fulcro principale del turismo. Dalla Petra alla Muraglia Cinese, dalle misteriose rovine del Machu Picchu al Colosseo, ecco la lista delle 7 meraviglie del mondo moderno. Lista delle 7 meraviglie del mondo moderne.

Petra

Giordania Al Khazneh (Il Tesoro) 312 a.C.

Petra è stata dichiarata patrimonio dell'umanità dall' UNESCO. Nella splendida capitale dell'antico regno nabateo si accede tramite il Siq, una gola di 1,2 km circa di lunghezza e larga pochi metri. Nel sito archeologico di Petra si trova il famoso Tesoro (Al Khazneh). Ma si possono osservare anche numerose tombe decorate e antichi luoghi di culto. L'antico Teatro si trova al centro della vallata che ospita il fulcro vitale dell'antica città con il mercato, il Tempio Corinzio, il Tempio del Leone Alato e Qasr al-Bint Firaun. Il Monastero (El Deir) è situato al di la delle montagne ed è raggiungibile con una lunga scalinata che si inerpica tra le montagne.

NBTS è specialista nella destinazione e nei Viaggi in Giordania. Un Tour Operator che vanta una lunga collaborazione con Enti del Turismo e associazioni locali per la salvaguardia del territorio. Propone weekend a Petra, e tour privati in Giordania con servizi in esclusiva e hotel di lusso.

 

Grande muraglia cinese

Cina anno 215 a.C.

Per la costruzione della Grande Muraglia sono occorsi 300.000 uomini e 100 lunghi anni. Ma alla fine hanno fatto ottenere alla Cina la spettacolare Wanli Changcheng, la Muraglia Cinese, un lungo drago sinuoso che si snoda per 5760 km dal Passo dello Shanhaiguan, sulla costa orientale, al Passo del Jiayuguan, nel Deserto dei Gobi. Iniziata intorno al 200 a.C. sotto l’imperatore Qin Shihuang e terminata con la dinastia Ming, la muraglia è alta dai 7 agli 8 metri per una larghezza di 6,5 metri. Fu costruita per contenere le invasioni dei barbari e delle popolazioni nomadi del nord e divenne ben presto una delle vie più sicure di comunicazione, protetta di continuo dai soldati.

Simbolo dell'impenetrabilità dell'Impero Cinese, ma anche della sua originalità, la Muraglia è oggi visitabile lungo pochi tratti. Ad esempio quello di Badaling di epoca Ming, dalle mura merlate e dalle belle torri di guardia, a circa 70 km da Pechino, dal quale si dominano le splendide valli circostanti ed i rilievi montuosi. Un tratto di muraglia incontaminata è quello di Simatai, anch'esso di epoca Ming, con 135 torrette di guardia e 'i muri d'ostacolo', mura dentro le mura, un tempo utilizzate per difendersi dai nemici che riuscivano a salire sulla Grande Muraglia stessa. Simatai ha un percorso piuttosto ripido e per un tratto un dislivello di 500 metri, fatto che seleziona i visitatori.

 

Colosseo

Amphitheatrum Flavium Roma, Italia anno 80

Il Colosseo è situato nel centro della città di Roma in Italia, ed è il più grande anfiteatro del mondo. E' capace di contenere un numero di spettatori stimato tra 50.000 e 87.000 persone. Questo è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento dell'antica Roma che sia giunto fino a noi.

Inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO, assieme a tutto il Centro storico di Roma, le Zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia e la Basilica di San Paolo fuori le mura. Nel 2018 il circuito archeologico Colosseo, Foro Romano e Palatino ha ottenuto 7.650.519 visitatori, risultando il secondo sito museale statale italiano più visitato (il primo tra quelli a pagamento), alle spalle del Pantheon.

Chichén Itzá

Yucatán, Messico anno 600

Chichen Itza è stata la capitale Maya dello Yucatan, fiorita fra il V ed il X secolo d.C. Oggi si possono visitare gli imponenti monumenti delle zone archeologiche settentrionale e centrale. In particolare il Tempio di Kukulkan, il Tempio dei Guerrieri, il campo per il gioco della palla ed il pozzo dei sacrifici.

 

Machu Picchu

Cusco, Perù anno 1450

Machu Picchu è l’attrazione turistica principale del Perù, si trova a 110 Km. dalla cittadina di Cusco, si arriva in treno o a piedi (trekking). Scoperto nel 1911 da Hiram Bingham, Machu Picchu è uno dei più suggestivi ed enigmatici siti archeologici della terra. Fu un'inaccessibile fortezza, ma soprattutto un luogo sacro costruito in condizioni ambientali proibitive. Rimane il mistero di come un popolo che non conosceva nemmeno l'uso della ruota, abbia potuto erigere una simile meraviglia.

 

Taj Mahal

Agra, India anno 1643

Il palazzo Taj Mahal, è patrimonio UNESCO ed è stato eletto tra le nuove sette meraviglie del mondo moderno. Il mausoleo in stile moghul fu costruito dall'imperatore Shah Jahan in memoria della sua seconda moglie Mumtaz Mahal, morta di parto nel 1631. Il Taj Mahal venne completato nel 1653. Questo meraviglioso palazzo sorprende da qualsiasi angolazione lo si guardi per la sua perfezione e per i dettagli lavorati con pietre semipreziose intarsiate nel marmo che formano bellissimi disegni.

Cristo Redentore

Rio de Janeiro, Brasile anno 1931

 

Leggi anche: Le sette meraviglie del mondo naturali

 

Condividi!