Venezuela, Canaima

Il parco nazionale di Canaima è un'area naturale protetta situata nello Stato di Bolívar, in Venezuela. Fu instaurato nel 1962 e dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nell'anno 1994.

Parco Nazionale Canaima

Il parco nazionale di Canaima si estende su una superficie di tre milioni di ettari. Grazie ad una varietà infinità di splendori naturali, la sua grande estensione e i suoi valori paesaggistici lo posizionano fra una delle meraviglie della creazione. Canaima luogo dove gli scenari naturali sono percorsi da spettacolari fiumi, i quali transitano per questo Paradiso Terrestre. Fiumi che contrastano con la varietà verde della selva, fiumi che interrompono il loro percorso solo per unirsi nella dinamica dell’indescrivibile e numerose cascate e salti d’acqua caratteristici di questi luoghi.

Tepuyes

Paesaggi che si uniscono con i leggendari Tepuyes, rappresentanti della terra, i quali ci trasportano a epoche remote risalenti a migliaia di anni fa. Queste montagne costituiscono la casa delle Dee della mitologia indigena, anche se l'etnia dei Pemon sono gli autentici abitanti di questi luoghi.

Salto Angel

Nel settore occidentale del parco nazionale Canaima, c’è uno dei “tepuy” più conosciuti l’ “Auyantepuy”, da dove nasce la cascata più alta del mondo con i suoi 979 metri di altezza, il “Salto Angel”. La cascata deve il suo nome allo scopritore Jimmy Angel, un aviatore avventuriero americano che nel 1937, lo portò alla conoscenza del mondo. Gli indigeni della zona, i Pemones, che già lo conoscevano lo avevano battezzato con il nome di “Churún Merú”.

Nei pressi del Salto Angel, è presente uno dei siti più spettacolari di tutto il Venezuela, la Laguna Canaima. Da questa laguna si possono vedere le cascate: Hacha, Wadaima, Golondrina, Sapo, Sapito e Ucaima con vari Tepuy a fare da sfondo al paesaggio.

Canaima Fauna

La fauna silvestre e la flora esuberante partecipano anche in questo arcobaleno di vita. La fauna del Parco e variata e distribuita dipendo dai vari fattori, livello di altitudine, tipi di vegetazione, e produttività degli ecosistemi. Fra le tanti tipi possiamo iniziare per i mammiferi, fra le quali: l’orso formichiere, il cinghiale, il puma, l'opossum, lo scoiattolo, cervo “matacan”, il bradipo tridattilo, volpe “cangrejo”, scimmia “machín” e il topo.

Non bisogna dimenticare anche che ci sono degli specie in via di estinzione fra le quali fanno parte: l’orso formichiere, armadillo gigante, la nutria gigante, il giaguaro. Fra i rettili che compongono questo gruppo abbiamo: alligatore “sabanero”, camaleonte “hociso liso”, l’iguana, tartaruga selvatica.

Fra i tipi di serpente ci sono: boa constrictor, anaconda, epicrates cenchria, fra altre; il gruppo degli anfibi invece è composto da rane e giurane; e per finalizzare questa sortita gamma ma non meno importante troviamo il gruppo Avifauna il quale lo integra il guacamayo (ara cloroptera), piapoco (ranphatos tucanus), perico cara sucia (aratinga pertinax) fra altri.

Canaima Flora

La flora che si trova in questo luogo è abbastanza eterogenea , è composta da un’infinita varietà di orchidee e bromelie le quali fanno parte delle meraviglie di questo grandioso parco. La varietà climatica e i diversi livelli di altitudine unite alla grande diversità geografica fanno di questo parco un luogo esuberante di vegetazione. I boschi e le savane costituisco gli elementi più caratteristici della zona. Ugualmente possiamo osservare fiumi che scorrono per boschi, savane e la tipica vegetazione Tepuyana. Queste formazioni rocciose hanno un'età geologica di circa 2000 - 3000 milioni di anni, e li rende una delle formazioni più antiche del pianeta.

Il parco è influenzato dal clima equatoriale, questo clima è caratterizzato da copiose precipitazioni distribuite durante tutto l’anno. Le temperature variano tra i 21 °C e 10 °C, e dipendono dai livelli latitudinali (500 e 2.800 metri) e dalle diverse zone e periodi dell’anno.

Fiumi Canaima

Il parco nazionale Canaima abbraccia tutta la conca del fianco destro del fiume Caroní, grande collettore delle acque del parco. Fra i principali fiumi del parco si trovano: Caroní, Carrao, Aponwao, Kukenán, Churún, Arabopó, Yuruaní, Karuai. Tra le cascate più importanti ci sono il Salto Ángel o Kerepakupai-Merú, Salto Hacha, Kamá-Merú e il Salto del Sapo.

Condividi!