Uzbekistan Moynaq e il lago d’Aral

Lago d'Aral. L'Aral il cui nome significa "mare di isole", era un grande lago salato di origine oceanica, situato alla frontiera tra l'Uzbekistan, nel territorio della repubblica autonoma del Karakalpakstan, e il Kazakistan.

Moynaq

In Uzbekistan Moynaq (Muynak) città che si trova 210 km a nord di Nukus, è la città che più di altre porta i segni della catastrofe ecologica del lago d'Aral. In passato era uno dei due principali porti di pesca del lago, attualmente si trova almeno a 40 km dall'acqua.

La popolazione di Moynaq (o Muynak), che ora si è ridotta a 2.000 abitanti, risente in pieno del disastro del lago: estati torride, inverni gelidi, devastanti tempeste di sabbia, sale e polvere e tutta una serie di problemi sanitari. La città è un tragico monumento al disastro ambientale causato dalle politiche sovietiche in Asia centrale.

Il cimitero delle navi

Quello che resta della flotta di pescherecci, arrugginisce piano piano sulla sabbia accanto alle depressioni artificiali, testimonianza dell'ultimo inutile sforzo per tenere aperti i canali fino all'attuale sponda del lago.

Il disastro ambientale

Le conseguenze di un disastro ambientale. Il lago stesso ha un colore turchese ultraterreno. Il deserto sabbioso-salino, formato sul fondo della sezione prosciugata del serbatoio, è chiamato Aralkum.

La strada per il Mar d'Aral si trova attraverso l'infinito deserto del Kyzylkum e l'enorme altopiano di Ustyurt, dalla quale si apre un panorama straordinario. Inoltre sulla strada c'è Sudochye, un lago d'acqua dolce, e un villaggio di pescatori abbandonato. Muynak è una destinazione imperdibile consigliata da tutte le guide turistiche.

 

Il Lago d'Aral

Il lago d'Aral è un sito naturale unico, per le sue dimensioni, il bacino era uno dei quattro laghi più grandi del pianeta. Si trova sulla placca Turan ed è molto più giovane del Mar Caspio. La depressione sotto il serbatoio si è formata nel Neogene ed è stata riempita d'acqua nell'Antropogeno. Secondo calcoli preliminari, l'età del Lago d'Aral non supera i 10 mila anni.

Il paesaggio è interessante, soprattutto tenendo presente che si sta camminando su quello che era il fondo del mare. Ci sono conchiglie su tutto il terreno e piante marine secche. I luoghi circostanti sono collinari e pianeggianti, in quanto è un luogo deserto. Ma è bello da vedere.

Video Uzbekistan

Quando andare

Il periodo migliore per un Viaggio in Uzbekistan con la visita del lago d'Aral è nei mesi di settembre e ottobre, quando il clima è molto piacevole. Un altro buon periodo dell’anno per visitarlo è l'inizio di marzo o la fine di maggio.

Se cerchi un viaggio in Uzbekistan che includa la visita del Lago d'Aral, NBTS propone il Grantour dell'Uzbekistan è 16 giorni con prezzi a partire da 2.025 euro a persona + spese accessorie. NBTS Tour Operator è specialista nei viaggi in Uzbekistan, propone una vasta scelta di tour privati e tour di gruppo. Sfoglia il catalogo viaggi Uzbekistan per trovare il tour più adatto a te.

Condividi!