Namibia, Parco Nazionale Etosha

In Namibia, l'Etosha National Park è la meta preferita da viaggiatori e fotografi. Il Parco Nazionale Etosha con i suoi 22.270 km² è tra le riserve naturali più grandi al mondo. Si trova ad un'altezza di 1.030 metri sul livello del mare. La fauna selvatica che può essere osservata all'interno del parco include rinoceronti, leoni, zebre, giraffe, orici gazzella, springbok, gnu, elefanti e sciacalli.

Parco Etosha, Namibia

Il Parco Nazionale Etosha venne fondato nel lontano 1907, periodo in cui la Namibia era una colonia tedesca con il nome di Africa Tedesca del Sud-Ovest. Il termine Etosha nella lingua locale significa "grande luogo bianco". Il nome prende spunto dal colore del terreno del deserto salino che costituisce circa il 25% dell'area del parco.

Questo immenso e piatto deserto salino è il fulcro vitale del Parco Etosha, ed è conosciuto con il nome di Etosha Pan. Durante i mesi dell'inverno australe, le pozze d'acqua create dalle sorgenti perenni che ci sono ai margini del deserto attirano un gran numero di uccelli, elefanti, giraffe, leoni, zebre e alcuni ghepardi e leopardi.

Al termine di periodi eccezionalmente piovosi, il Pan contiene fino a un metro di acqua e un'enorme quantità di pellicani e fenicotteri viene qui a cibarsi e riprodursi. Le maggiori probabilità di vedere gli animali che si radunano intorno alle pozze si hanno tra maggio e settembre. La parte occidentale del parco è caratterizzata dalla savana, ma più a est questa lascia spazio alle foreste.

Fauna Etosha e i Big Five

All'interno dell'Etosha si possono avvistare tutti i cosiddetti Big 5. In particolare i Big Five sono l'elefante, il leone, il leopardo, il bufalo e il rinoceronte nero.

Il parco ospita 114 specie di mammiferi, 340 di uccelli, 110 di rettili, 16 di anfibi e persino una specie di pesci. Della fauna del Parco Etosha fanno parte anche alcune specie protette come l'impala dal muso nero e il rinoceronte nero.

Nella regione del parco Etosha abitano fin da tempi antichissimi i San, conosciuti anche con i nome di boscimani. In seguito alle migrazioni bantu, nella regione dell'Etosha sopraggiunsero gli Ovambo, che oggi costituiscono l'etnia predominante della zona.

Birdwatching

L'estate è il periodo ideali per il birdwatching nel Parco Nazionale Etosha. In questo periodo l'osservazione della selvaggina beneficia di condizioni asciutte. Mentre le piogge estive trasformano parte del territorio in laghi stagionali che attirano specie migratorie e delle zone umide. Etosha ospita 340 specie di uccelli, di cui circa un terzo migratori. Tra le specie residenti troviamo i fenicotteri, il colorato rullo dal petto lilla e le aquile.

Uno dei migliori punti d'osservazione per il birdwatching è Fisher's Pan. Quando le piogge si accumulano nel Pan si possono vedere fenicotteri e cicogne che guadano l'acqua bassa. Qui possono anche essere avvistati il becco aperto africano e lo svasso maggiore e dal collo nero. Quando anche Etosha Pan si riempie d'acqua attira una moltitudine di fenicotteri rosa, che viene qui per riprodursi. Il periodo migliore per vederli è nei mesi di gennaio e febbraio quando l'acqua è presente nel Pan.

Ci sono inoltre 35 rapaci nell'Etosha, tra loro il Falco giocoliere, Aquila fulva e Aquila marziale. Gli astori siedono tra i rami e ben otto specie di gufi possono essere avvistate dopo il tramonto. Ci sono poi gli avvoltoi dalla faccia lappata, avvoltoi dalla schiena bianca e avvoltoi incappucciati.

Le specie namibiane includono Garrulo guancenude, Cincia nera di Carp, il bucero di Monterio, il corridore delle rocce e il pappagallo di Rüppel. Le specie da record sono lo struzzo come uccello più grande del mondo e l'otarda kori, che è l'uccello volante più pesante.

Il Turismo nel Parco

Etosha si trova circa 500 km a nord-ovest di Windhoek. E' possibile visitare il parco nazionale in un giorno, ma per effettuare una visita approfondita necessitano almeno tre giorni. La maggior parte dei visitatori sceglie di trascorrere almeno un paio di notti in uno nei campi e lodge di Etosha. Le strutture dispongono di attrezzature eccellenti e di un servizio di escursioni guidate con i rangers del parco.

Per visitare il Parco Nazionale Etosha ci si può unire ad un viaggio safari organizzato in Namibia, come il Tour Colori d'Africa oppure noleggiare un'automobile. Le strade del parco (3.550 km) sono tutte sterrate e in buone condizioni. All'interno del parco vi sono 86 pozze d'acqua sia naturali che artificiali dove è possibile avvistare gli animali, specialmente durante la stagione secca che nel parco coincide con i mesi che vanno da aprile a dicembre.

NBTS Viaggi Tour Operator propone viaggi di gruppo o tour privati con guida in esclusiva per apprezzare al meglio un safari in Namibia. Visita il nostro catalogo viaggi Namibia e scopri le nostre proposte.

Clima Etosha National Park

Il parco nazionale di Etosha ha un clima tipicamente desertico nell'area dove domina la savana. La temperatura media annuale è di 24 °C. In inverno, le minime notturne sono intorno ai 7-10 °C, mentre in estate le temperature spesso raggiungono anche i 40 °C. Nel deserto c'è una grande escursione termica tra il giorno e la notte. La pioggia non cade quasi mai in inverno.

Temperature

gennaiofebbraiomarzoaprilemaggiogiugno
Temperature min/max18/3118/3017/3015/2910/277/25
Giorni di pioggia12129510

 

luglioagostosettembreottobrenovembredicembre
Temperature min/max7/2510/2815/3218/3418/3318/32
Giorni di pioggia0003611

 

Condividi!