Marocco Territorio

Marocco Territorio. Il territorio del Marocco con le montagne del Rif e Atlante e i plateau marocchini. Gli altipiani della regione del deserto e le grandi pianure della costa atlantica.

Montagne del Marocco

Buona parte del territorio marocchino è montuoso, con un’altitudine media di 800 metri sul livello del mare. Due catene montuose dividono il Marocco orientale da quello atlantico. Si tratta delle montagne del Rif nel nord del paese, la catena sorge lungo la costa mediterranea. L'altra è composta dalle montagne dell’Atlante, che creano una barriera che attraversa la parte centrale del paese.

Le due parti del Marocco sono collegate soltanto dalla stretta striscia del passo montuoso di Gaza, nel nord-est. Monti dell’Atlante e catena del Rif si formarono durante il periodo Terziario, con il ripiegamento e il successivo innalzamento di sedimenti che si erano accumulati nel mare di Tethys il quale, in quei tempi, lambiva le coste settentrionali dell’Africa.

Rif

La catena del Rif può essere considerata la prosecuzione africana delle formazioni rocciose della penisola iberica e quindi dell’Europa. Infatti i due continenti vennero del resto separati solo dopo il Terziario. Le alture del Rif si elevano dopo una stretta striscia costiera. Molte delle sue cime superano i 1.500 metri. La vetta più elevata è il monte Tidirhine, con 2.456 metri di quota.

Atlante

Le montagne dell’Atlante possono essere suddivise in tre distinte catene. L’Alto Atlante, lungo 740 km, comincia sui bordi della costa atlantica con delle colline, alzandosi poi rapidamente verso i duemila metri e raggiungendo il suo culmine con il monte Toubkal. Questa montagna di 4.165 metri è la cima più alta del Marocco. Il Medio Atlante prende corpo dall’Alto Atlante e si sviluppa verso nord, raggiungendo il suo punto più alto a 3.340 metri. L’Anti Atlante si estende verso sud, dall’Alto Atlante verso le coste atlantiche.

La regione del deserto

A est del Rif e delle catene dell’Atlante si trova il bacino di Moulouya, un bassopiano semi arido, creato nel tempo dall’erosione prodotta dal fiume omonimo. Più a est si estendono le Hauts Plateaux del Marocco orientale (tra i 1.200 e i 1.300 metri di quota), un’estensione degli altipiano della vicina Algeria. Le regioni aride a sud e a sud-est costituiscono il limite nord occidentale del Sahara, mentre una stretta banda alla base delle montagne costituisce il pre-deserto.

Plateau marocchini

A sud della linea tra Rabat e Fes, tra le montagne dell’Atlante e la costa, si estende una serie di altipiani conosciuti con il nome di Plateau marocchini. Tra questi ci sono la pianura di Sais, vicino a Fes e Meknes. Ci sono poi la piana di Tadla a nord est di Marrakech, la piana di Haouz a ovest di Marrakech. Mentre a sud di Casablanca si trovano le grandi pianure di Chaouia, di Doukkala e di Abda.

Marocco Atlantico

Il Marocco atlantico è costituito invece da una serie di pianure formate da sedimenti relativamente fini, e da altipiani costituiti da depositi più grossolani. Il bacino del fiume Sebou, che scorre verso nord-ovest tra le montagne del Rif e la linea che corre tra Rabat e Fes, è una larga pianura alluvionale. Il suo cuore agricolo è conosciuto come la pianura di Rharb.

Tra l’Alto Atlante e le montagne dell’Anti Atlante si trova la valle del fiume Souss.

La costa del Marocco è regolare e ha pochi porti naturali.

Condividi!