Cosmodromo di Baikonur – Kazakistan

Baikonur o Bajkonur Cosmodromo in Kazakistan, cosa vedere. Viaggio in Kazakistan nel paese delle steppe e del centro spaziale russo di Baikonur. Meta imperdibile per i vostri viaggi in Kazakistan, per gli appassionati della storia dei viaggi nello spazio.

Baikonur

Baikonur è famosa in tutto il mondo per il suo cosmodromo. E' la sede di molte imprese spaziali come il primo missile balistico intercontinentale operativo, il lancio dello Sputnik e il lancio del primo volo orbitale con equipaggio di Yuri Gagarin. La moderna città di Baikonur è stata costruita vicino al villaggio esistente di Tyuratam, il nome ancora utilizzato dalla stazione ferroviaria, ed era conosciuta come Leninsk fino a quando non è stata ribattezzata da Eltsin nel 1995.

Dopo lo scioglimento dell'Unione Sovietica nel 1991, il programma spaziale russo ha continuato ad operare da Baikonur. Ad oggi, grazie ad un accordo firmato tra Russia e Kazakistan, la durata dell'affitto dello spazioporto è fissato fino al 2050. Con la conclusione del programma Space Shuttle della NASA nel 2011, Baikonur è diventato l'unico sito di lancio utilizzato per missioni con equipaggio sulla Stazione Spaziale Internazionale ISS.

Museo Baikonur

Il cosmodromo di Baikonur possiede anche un piccolo museo. Accanto si trovano a due piccoli cottage, fanno parte del complesso museale, un tempo residenze dell'ingegnere missilistico Sergei Korolev e del primo cosmonauta Yuri Gagarin. Il museo ospita una collezione di oggetti utilizzati per i viaggi nello spazio. Accanto all'ingresso del museo si trova la navicella spaziale originale restaurata del programma Buran sovietico. Il veicolo ha volato in una sola missione di prova orbitale nel 1988, in seguito è stato distrutto da un crollo di un hangar nel 2002.

Il museo ospita anche fotografie relative alla storia del cosmodromo, comprese le immagini di tutti i cosmonauti. E tradizione che ogni equipaggio di ogni spedizione lanciata da Baikonur, lasci una fotografia firmata dell'equipaggio che viene esposta dietro in vetrina.

Il museo di Baikonur conserva molti oggetti legati alla storia della vita di Gagarin. Tra queste si trovano il pannello di controllo a terra del suo volo, le sue uniformi e il terreno del sito del suo atterraggio, conservati in un contenitore d'argento. Una delle sale del museo contiene anche una versione precedente della capsula di discesa Soyuz.

Giornata della Cosmonautica 12 aprile

Il 12 aprile è la Giornata Mondiale dei viaggi dell'uomo nello spazio. Il 2021 è stata l'occasione per celebrare i 60 anni dalla missione di Jurij Gagarin, il primo astronauta al mondo a orbitare intorno alla Terra. Gagarin ha fatto il giro della Terra per 1 ora e 48 minuti a bordo della navicella spaziale Vostok 1.

In passato la Giornata della cosmonautica veniva già celebrata in Russia e in altri paesi dell'ex Unione Sovietica il 12 aprile. In Polonia lo stesso giorno si celebra una "Giornata internazionale dell'aviazione e della cosmonautica". Poi nell'anno 2011 durante la 65a sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, si è deciso di dichiarare il 12 aprile come la Giornata internazionale del volo spaziale umano. In ricordo e per celebrare la data del primo volo spaziale con equipaggio realizzato il 12 aprile 1961 dal cosmonauta sovietico russo di 27 anni Yuri Gagarin.

Condividi!