Giornata della Terra Earth Day

La Giornata della Terra è un evento che si tiene ogni anno il giorno 22 aprile. Il suo scopo è il sostegno alla protezione ambientale. La prima Giornata delle Terra si è tenuta il 22 aprile 1970.

In occasione della Giornata della Terra 2020, oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo hanno osservato il 50° anniversario di quella che viene definita la più grande mobilitazione di massa online della storia. Oggi include una vasta gamma di eventi coordinati a livello globale da Eearthday.org che in totale ha coinvolto oltre un 1 miliardo di persone in più di 193 paesi.

Giornata della Terra 2021

Il tema della Giornata della Terra 2021 è Restore Our Earth e comprende cinque programmi principali:
1) The Canopy Project
2) Food and Environment
3) Climate Literacy
4) Global Earth Challenge
5) The Great Global CleanUp

Durante la settimana della Giornata della Terra, Earthday.org e gli organizzatori principali, Education International, Hip Hop Caucus e Earth Uprising hanno organizzato tre separati vertici paralleli sull'azione per il clima su alfabetizzazione climatica, giustizia ambientale e questioni incentrate sul clima guidate dai giovani.

Earthday.org ha anche organizzato il secondo evento annuale di live streaming della Giornata della Terra (22 aprile 2021) con attivisti globali, leader internazionali e influencer. L'amministrazione Biden ha organizzato un vertice dei leader sul clima nella Giornata della Terra 2021.

Giornata della Terra in Italia

Earth Day Italia vuole creare una rete di persone, associazioni, realtà di ogni tipo con cui condividere l'obiettivo di promuovere la formazione di una nuova coscienza ambientale. Forme di Turismo ecologiche come l'ecoturismo. Per questo qualsiasi idea, progetto, manifestazione da condividere insieme è più che ben accetto. Il 22 aprile 2010 a Roma si tenne un concerto al Circo Massimo a cui presero parte Pino Daniele e i Morcheeba. Fu trasmesso da Nat Geo Channel.

Storia della Giornata della Terra

Crescente attivismo ecologico prima della Giornata della Terra 1970

Gli anni '60 sono stati un periodo molto dinamico per l'ecologia negli Stati Uniti. L'attivismo di base prima del 1960 contro il DDT nella contea di Nassau, New York, e la diffusa opposizione ai test di armi nucleari all'aperto con il loro fallout nucleare globale, avevano ispirato Rachel Carson a scrivere il suo influente bestseller, Silent Spring (1962).

La pubblicazione nel 1962 del libro Primavera silenziosa della biologa statunitense Rachel Carson, ebbe un grande successo e venne considerato come un manifesto ambientalista.

Nel 1968, Morton Hilbert e il servizio sanitario pubblico degli Stati Uniti organizzarono il simposio sull'ecologia umana, una conferenza sull'ambiente per gli studenti per ascoltare gli scienziati sugli effetti del degrado ambientale sulla salute umana.

Questo fu l'inizio della Giornata della Terra. Per i due anni successivi, Hilbert e gli studenti hanno lavorato per pianificare la prima Giornata della Terra. Nell'aprile 1970, insieme a un proclama federale del senatore degli Stati Uniti Gaylord Nelson, si tenne la prima Giornata della Terra.

Il 23 gennaio 1970 si è tenuto presso la Northwestern University Project Survival, un primo evento di educazione alla consapevolezza ambientale. Questo è stato il primo di numerosi eventi tenuti nei campus universitari degli Stati Uniti in vista della prima Giornata della Terra. Inoltre, Ralph Nader iniziò a parlare dell'importanza dell'ecologia nel 1970.

In una conferenza dell'UNESCO tenuta a San Francisco nel 1969, l'attivista John McConnell propose di dedicare una giornata per onorare la Terra e il concetto di pace. La data per la prima volta venne osservata il 21 marzo 1970, il primo giorno di primavera nell'emisfero settentrionale.

Questo giorno di equilibrio della natura è stato successivamente sancito in un proclama scritto da McConnell e firmato dal Segretario generale U Thant alle Nazioni Unite. Un mese dopo un senatore degli Stati Uniti Gaylord Nelson, propose l'idea di tenere un insegnamento ambientale a livello nazionale il 22 aprile 1970.

Assunse un giovane attivista, Denis Hayes, per essere il coordinatore nazionale del progetto. Nelson e Hayes ribattezzarono l'evento "Giornata della Terra". Più di 20 milioni di persone si sono riversate per le strade e il primo Earth Day rimane la più grande protesta di un solo giorno nella storia umana. La prima Giornata della Terra si è concentrata soprattutto negli Stati Uniti.

Più tardi nel 1990, sempre Denis Hayes, il coordinatore nazionale del 1970, lo portò a livello internazionale e organizzò eventi in 141 nazioni.

Giornata della Terra 2016

In occasione della Giornata della Terra 2016, lo storico accordo di Parigi è stato firmato da Stati Uniti, Cina e circa 120 altri paesi. Questa firma ha soddisfatto un requisito fondamentale per l'entrata in vigore dello storico progetto di trattato sulla protezione del clima adottato per consenso delle 195 nazioni presenti alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2015 a Parigi.

Numerose le comunità impegnate nelle azioni della Settimana della Giornata della Terra, un'intera settimana di attività incentrate sulle problematiche ambientali che il mondo deve affrontare.

Giornata della Terra 2020

La Giornata della Terra 2020 è stato il 50° anniversario della Giornata della Terra. Mentre le manifestazioni e le riunioni sono state annullate a causa della pandemia Covid-19, la Giornata della Terra è passata rapidamente dalla mobilitazione di milioni di persone sul campo, all'aumento digitale di centinaia di milioni di voci per affrontare minacce urgenti.

Oltre 100 milioni di persone hanno agito in 192 paesi per onorare il 50° anniversario della Giornata della Terra in quella che viene definita la più grande mobilitazione di massa online della storia.

L'Earth Day Network e la Future Coalition hanno organizzato l'Earth Day Live, un evento in live streaming di tre giorni che si è svolto dalle il 22, 23 e 24 aprile 2020. All'evento erano presenti oratori provenienti da tutti gli angoli del movimento ambientalista, leader giovanili, celebrità di primo piano e voci globali.

Tra questi Papa Francesco, il Segretario Generale dell'ONU Antonio Guterres, oltre a sindaci di tutto il mondo. Si sono mobilitati il Principe Alberto di Monaco, John Kerry, Al Gore e Ministri dell'Ambiente di diversi paesi. Governi, comuni e aziende hanno assunto nuovi impegni coraggiosi.

L'evento ha visto anche esibizioni di musicisti come Dave Matthews, Ziggy Marley, Jason Mraz, Angélique Kidjo, Emily Wells, Aimee Mann, Ted Leo, Jack Johnson, Questlove e Talib Kweli.

La serie "We Don't Have Time", trasmessa da Stoccolma, Svezia, ha visto la partecipazione dei massimi esperti sul cambiamento climatico, nonché giovani imprenditori e attivisti. La Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici ha anche promosso la Giornata della Terra 2020 attraverso video e post sui social media.

L'Earth Day 2020 è stato un argomento importante su tutte le piattaforme multimediali, comprese le principali riviste e pubblicazioni ambientali come Parade Magazine e The Times of India oltre a stazioni televisive come CBS e CNN. Attraverso i social media, i partecipanti alla Giornata della Terra si sono uniti a eventi digitali e hanno condiviso il loro sostegno.

Attraverso Instagram, Sua Altezza Reale il Principe di Galles Carlo ha ricordato ai seguaci che la natura è vitale per la salute e il benessere umano.

“Per cinquant'anni, sin dalla prima Giornata della Terra, ho dedicato gran parte della mia vita a promuovere approcci sostenibili più equilibrati, che si tratti di agricoltura, silvicoltura, pesca, pianificazione urbana o responsabilità sociale delle imprese. Ma mentre cerchiamo di dare forma ai prossimi cinquant'anni, ho davvero bisogno del tuo aiuto. Per riflettere e ispirare il mondo all'azione, mirando a una ripresa verde, ti chiederei di unirti a me condividendo la tua visione per un futuro più sostenibile (socialmente, ambientalmente ed economicamente) utilizzando l'hashtag #ReimagineReset"

Il 5 gennaio 2020, il 50° anniversario della Giornata della Terra è iniziato con una pagina intera sulla Sunday Edition del New York Times, facendo riferimento a una pubblicità simile in bianco e nero apparsa nel Times 50 anni prima la prima domenica del 1970.

La Giornata della Terra 2020 prevedeva programmi su istruzione, fede, pulizia dalla plastica, scienza dei cittadini, rimboschimento, conservazione, cibo e agricoltura, arte, città verdi e mobilitazione degli elettori. Agendo sia a livello globale che locale, i seguaci della Giornata della Terra hanno lavorato per diffondere l'alfabetizzazione climatica, porre fine all'inquinamento da plastica, adottare diete a base vegetale, preservare la biodiversità e rimboschire la terra.

 

Condividi!