Arabia Saudita, storia

Arabia Saudita, la storia della civiltà. Ripercorriamo la Storia dell'Arabia Saudita. Dall'impero romano alla via dell'Incenso che passava da Hegra per poi dirigersi verso Petra e i porti del Mediterraneo.

Storia di Alula

Per migliaia di anni l'Arabia Saudita nordoccidentale ha attratto molte persone venute a trarre vantaggio dalle abbondanti risorse offerte dalle sue fertili oasi. AlUla era una di queste e divenne un crocevia vitale lungo le famose rotte di scambio di incenso, mirra e altre preziose materie prime che andavano dall'Arabia meridionale a nord in Egitto e oltre offriva una pausa necessaria per i viaggiatori stanchi, diventando centro di scambi commerciali e culturali nonché luogo popolare per riposare e comunicare.

Al Qura (la valle dei villaggi) è famosa e importante fin dai tempi antichi. La valle è incorniciata da montagne di arenaria, che hanno influenzato fondamentalmente migliaia di anni di storia umana e hanno fatto prosperare le civiltà.

Regno Nabateo

AlUla era anche la capitale degli antichi regni di Dadan e Lihyan che controllavano il commercio delle carovane. Il sito di Hegra è il primo sito patrimonio mondiale dell'UNESCO dell'Arabia Saudita. Antica città di 52 ettari, Hegra era la città nabatea più importante nel sud del regno di Nabateo almeno dal I secolo a. C.

Meglio conosciuto per gli oltre 130 splendidi monumenti funebri e straordinariamente ben conservati. Queste tombe hanno elaborate facciate tagliate dentro o fuori da affioramenti di arenaria che circondano l'insediamento urbano murato. I ricercatori hanno stabilito che Hegra era probabilmente l'avamposto più meridionale dell'Impero romano.

Dadan e Lihyan

Oltre a Hegra AlUla ospita una serie di altri importanti siti storici e archeologici, come Al Khuraybah (antica Dadan la capitale dei Regni Dadaniti e Lihyaniti. Dadan è considerata probabilmente una delle città più sviluppate del 1 millennio a. C. nella penisola arabica. I Dadaniti e Lihyaniti costruirono la loro antica città in pietra e lasciarono anche molti esempi di sculture, iscrizioni e altri risultati.

Attraverso AlUla numerosi siti presentano centinaia di iscrizioni in aramaico, papanitico thamudico minaico nabateo, greco, latino e arabo. Al Aqra’a una montagna a nord della valle di AlUla ha oltre 450 prime iscrizioni arabe Jabal Ikmah è stato identificato come una delle più grandi biblioteche all'aperto dell'Arabia Saudita e forse il sito epigrafico più significativo, contenente centinaia di iscrizioni iscritte e in rilievo, principalmente in Dadanitico e o Lihyanic.

Periodo islamico

Dopo che l'Islam fu fondato nel VII secolo d. C. e la Mecca divenne la sua capitale spirituale, due insediamenti nella valle dell'oasi Qurh e AlUla divennero importanti luoghi lungo il percorso di pellegrinaggio.

Oggi, Old Town AlUla è un suggestivo labirinto di vicoli dietro le sue mura difensive, costruite sopra le rovine di un antico insediamento. Fu continuamente abitato almeno dal XII secolo d.C. fino a quando gli ultimi abitanti se ne andarono negli anni 80.

La costruzione della ferrovia

Anche la valle di AlUla è significativa nella storia della ferrovia Hijaz. La costruzione della ferrovia iniziò nel 1900 Da Damasco arrivava a Medina e con un percorso lungo oltre 1.300 km, passava anche AlUla luogo in ci si dirama per Haifa sul Mar Mediterraneo.

L'obiettivo era raggiungere la città santa della Mecca tuttavia, la costruzione fu interrotta a seguito della prima guerra mondiale. Dodici stazioni ferroviarie furono costruite nell'area di AlUla. La stazione AlUla fu l'ultima fermata per i lavoratori cristiani, poiché solo i musulmani potevano continuare alla Mecca. Questa stazione fu in seguito utilizzata e modificata dall'emiro di AlUla fino a quando non furono completati nuovi uffici negli anni 70.

Condividi!