Ricette cucina Uzbekistan

Il Plov è il piatto principale della cucina uzbeka motivo di orgoglio tra una serie di piatti nazionali. Viene anche preparato, sebbene in modi diversi, in altri paesi dell'area come Afghanistan, Tatarstan, Turchia, Armenia e Azerbaigian. Le cronache della storia del X-XI secolo, narrano che i Samanidi servivano questo piatto durante le feste di corte. Mentre nella medicina popolare il plov è stato considerato come un piatto curativo, tanto che Abu Ali Ibn Sina detto Avicenna, curava i suoi pazienti con questo piatto.

Nella cucina uzbeka ci sono più di cinquanta ricette diverse di plov, ogni regione ne ha messo a punto una versione particolare. Può essere cucinato utilizzando con carne rossa o di pollo, piselli o patate. Oppure cucinato a vapore o a base di carne di pecora. Le antiche ricette che prevedono l'utilizzo di carne di quaglia e uvetta, o quello fatto utilizzando riso ceroso sono rimaste inalterate fin dal X secolo.

Ricetta per la preparazione del Plov

Ingredienti (4-5 persone)
- 500 gr di carne di montone oppure di manzo
- 2 cucchiai di grasso, oppure 300-400 gr di olio di semi
- 3 cipolle
- 5-6 carote
- 500 gr di riso tipo basmati
- 300 ml di acqua
- 1 testa d’aglio
- cumino
- peperoncino
- sale e pepe

Preparazione
All’inizio della cottura il fuoco deve essere alto e nel mezzo della cottura va abbassato. Prima in una pentola meglio in ghisa (kazan) bisogna aggiungere pezzi di carne (piccoli o grandi), poi la cipolla tagliata a rondelle. Non appena sigillata la carne cotta assieme alla cipolla, aggiungere le carote tagliate a la julienne. Aggiungete poi il riso e mettete al centro una testa d’aglio. Portate tutto a ebollizione. Ora è possibile aggiungere il sale e un po' d’acqua, mezzo bicchiere per ogni mezzo chilo di riso. Continuate la cottura per 20 minuti o fino alla cottura del riso. Lasciate cuocere il tutto per circa per 1 ora a fuoco lento. 5 minuti prima di servire disponete i peperoncini e i bulbi d’aglio sopra il riso. A fine di cottura la pentola va chiusa bene e lasciata riposare per 10 minuti.

Servire a tavola
Si serve in un grande piatto di ceramica in uzbeko si chiama “lyagan” posto al centro del tavolo. Viene accompagnato con l’insalata uzbeka di pomodori, cetrioli e cipolla tritata. La tradizione vuole che si mangi bevendo del tè verde.

Condividi!