Viaggio di Nozze Venezuela Rossi Brambilla

Lista Nozze : Rossi Brambilla
Destinazione : Venezuela e Los Roques
Tipologia : viaggio ecoturistico con visita della Gran Sabana, del Parco Nazionale Canaima, Merida e le Ande con soggiorno mare nel Parco Nazionale Los Roques.
Durata : 16 giorni / 14 notti
Partenza : 16 luglio
Stagionalità : tutto l’anno.

 

Dove sono i tuoi amici

venezuela_gsa_099 venezuela_canaima_160 venezuela_ande_merida venezuela_caracas_casa_bolivar los_roques_12 alitalia_volo
Gran Sabana Salto Angel Ande Caracas Los Roques Italia
18 luglio 22 luglio 25 luglio 23 luglio 27 luglio 31 luglio

 

1º giorno, 16 luglio : Arrivo a Caracas
Partenza dall'aeroporto di Torino caselle con di linea Alitalia. Arrivo a Caracas, assistenza e trasferimento con auto privata presso l'hotel a Caracas o zona aeroporto. Cena libera e pernottamento in hotel.

2º giorno, 17 luglio : Caracas - Puerto Ordaz - Gran Sabana (San Isidro)
Al mattino, trasferimento all’aeroporto di Caracas e partenza con un volo interno per Puerto Ordaz (Ciudad Guayana). Arrivo, incontro con la guida e partenza in jeep per l’altopiano della Gran Sabana passando per Upata, El Cintillo, Guasipati, El Callao dove si effettuerà una sosta per visitare una vecchia mina di oro. Proseguimento fino a Tumeremo, pranzo in una semplice trattoria e continuazione del viaggio fino alla celebre cittadina miniera del El Dorado, scenario della prigionia del famoso Papillon. Il resto della giornata sarà trascorso in viaggio passando per le località de Las Claritas e di San Isidro (più conosciuta come il Km.88) da dove si inizierà a risalire la Sierra de Lema. Sosta alla "Piedra de la Virgen" un belvedere che si affaccia sulla tipica selva umida della regione prima di raggiungere l'altipiano della Gran Sabana, el "Mundo Perdido" de Sir Arthur Conan Doyle. Arrivo al campamento nel tardo pomeriggio. Sistemazione, cena e pernottamento.

3º giorno, 18 luglio : Gran Sabana
Dopo la prima colazione, partenza per raggiungere la comunità indigena di Liwo-Riwo sulle rive del fiume Aponwao. Si attraverserà in curiara (tipica imbarcazione indigena) il fiume Aponwao per poi realizzare una camminata fino ao al Salto Chinak Merú (Aponwao). Pranzo durante l´escursione. Nel tardo pomeriggio rientro al campamento. Cena e pernottamento.

4º giorno, 19 luglio : Gran Sabana (San Isidro) - Santa Elena de Uairen
Dopo la prima colazione si iniziera il viaggio verso la zona Sud della Gran Sabana con sosta alle cascate più spettacolari come il Salto Kama Merú e l' Arapan Merú. Da qui si raggiungerà a piedi un pozzo naturale dove si potrà fare un rinfrescante bagno e dove si mangerà con pranzo al sacco. Nel pomeriggio visita della comunità indigena di San Francisco de Yuruani e sosta panoramica al Mirador del Chirikayen Tepuy. Arrivo a Santa Elena in serata. Sistemazione al campamento, cena e pernottamento.

5º giorno, 20 luglio : Santa Elena de Uairen
Prima colazione e partenza per il Salto Agua Fria. Sosta per un bel bagno e proseguimento per la Quebrada del Jaspe. Pranzo al sacco in corso dell’ escursione. Nel pomeriggio si visiteranno il balneario naturale di Suroape ed il Mirador Nak Piapo da dove si potrà osservare (nubi permettendo) l'imponente formazione rocciosa del Roraima. Rientro al campamento di Santa Elena de Uiaren. Cena e pernottamento.

6º giorno, 21 luglio : Santa Elena de Uairen - Canaima
Dopo la colazione al mattino presto, si visiterà la Linea, il punto di demarcazione del confine del Venezuela con il Brasile. Coloro in possesso del certificato di vaccinazione contro la febbre gialla (richiesto dalle autorità brasiliane), potranno oltrepassare la frontiera e visitare la cittadina brasiliana di Villa Paracaima. Al termine trasferimento all' aeroporto di Santa Elena de Uairen per il proseguire in aereotaxi monomotore fino a Canaima. Tempo permettendo, poco prima dell'atterraggio sarà possibile ammirare dall'alto il Salto Angel. All'arrivo assistenza e trasferimento terrestre presso il Waku Lodge. Sistemazione in camera doppia con bagno privato. Nel pomeriggio prima escursione alla laguna in canoa. Rientro al Lodge, cena e pernottamento.

7° giorno, 22 luglio : Canaima
Dopo la colazione escursione a piedi per raggiungere il Salto del Sapo, una delle poche cascate al mondo che permette di ritrovarsi dietro la sua cortina d'acqua, attraversando un sentiero naturale originato dall’erosione naturale della roccia. Possibilità di estendere l'escursione a piedi verso il Salto Angel o di effettuare il sorvolo della cascata con il con piccoli aerei monomotore (escursione da acquistare in loco). Rientro per il pranzo e tempo a disposizione. Cena e pernottamento.

8° giorno, 23 luglio : Canaima – Caracas city tour
Al mattino, dopo la prima colazione trasferimento all'aeroporto dove prenderemo il volo diretto a Caracas (via Ciudad Bolivar o Puerto Ordaz). Trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere. Nel pomeriggio visita di Caracas. Situata nella vallata a circa 1000 metri d'altitudine Caracas gode di uno splendida temperatura tutto l'anno, con una media che sia aggira introno ai 22° C. La città con i suoi 7 milioni d'abitanti è ricca di contrasti ambientali: il centro moderno, pieno di grattaceli e vita frenetica, contrapposto alla periferia collinare satura di una immensità di piccole abitazioni, i Ranchos, che costituiscono soprattutto di sera con l'illuminazione, un'immagine surreale, come fosse un immenso presepe. A seconda dell'orario d'arrivo e a scelta del cliente, il city tour include: o la visita al Phanteon o la visita al Sambil (il più grande centro commerciale del Sud America) o la salita in teleferica al Parco Nazionale dell'Avila oppure ancora la visita di "El Hatillo", a circa 40' dalla città, caratteristico quartiere che conserva ancora l'aspetto tipicamente coloniale. Qui si potrà anche "perdersi" nei negozi d'artigianato tipico proveniente da tutto il Venezuela. Cena in ristorante locale con possibilità di degustare i piatti della tradizione locale, rientro in hotel e pernottamento.

9° giorno, 24 luglio : Caracas - Merida
Dopo la colazione, trasferimento all'aeroporto di Caracas. Arrivo e imbarco sul volo in partenza per Merida. Nel pomeriggio visita della città di Merida, lungo un percorso per le vie principali con le soste nei luoghi di maggior interesse: il Parco los Chorros de Milla, il Parco Beethoven, l'Avenida 4 Bolívar, la Cattedrale, la Piazza Bolívar, l’Università De Los Andes, il Museo Archeologico, la Casa del Governo, la Casa della Cultura e l’acquario botanico. In serata rientro in hotel a Merida, cena e pernottamento.

10º giorno, 25 luglio : Merida - Bailadores - Parco Nazionale Juan Pablo Peñalosa
Dopo la prima colazione, partenza per l’ escursione dell’intera giornata a La Grita, una cittadina interessante per gli esempi di architettura coloniale andina che ancora conserva. Per raggiungerla si attraversera’ il Parco Nazionale Juan Pablo Peñalosa conosciuto per la bellezza dei suoi Paramos El Batallon e La Negra e per proteggere la fonte del Rio Mocoties che alimenta la principale rete idrica della regione. L’itinerario, che presenta paesaggi naturalistici di straordinaria bellezza, include anche la visita di villaggi e paesini come Pueblo Hondo e Sabana Grande dove sara’ possibile degustare i prodotti agricoli tipici e comprare dell’artigianato locale. Pranzo in corso dell’ escursione. Durante il tragitto di ritorno si percorrera’ il Paramo de La Porquera. Rientro in hotel previsto nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento in hotel.

11º giorno, 26 luglio : Bailadores - Merida
Dopo la prima colazione, partenza per la visita del Paramo de Mariño, un itinerario di 4 ore circa che include la sosta in diversi villaggi agricoli e termina alla Laguna Blanca e che offre una gran varieta’ di paesaggi e di esempi di architettura tipica della regione andina. Rientrando verso l’hotel si visiteranno le acque termali (solforose ed alcaline) de La Virgen de Duri ed un vecchio mulino, risalente al 1629, che ancora produce la farina di grano che, in questa regione, sostituisce la piu’ usada farina di mais anche nella produzione delle “ Arepas”. Rientro in hotel e tempo a disposizione fino alla partenza del trasferimento per l’aeroporto di Merida o de El Vigia.

12° giorno, 27 luglio : Merida - Teleferica Caracas - Los Roques
In mattinata trasferimento alla Fermata Barinitas, da dove si inizierà la salita alla teleferica più alta e lunga del mondo. Durante la salita di circa un’ora, si potrà ammirare lo spettacolare panorama delle Ande Venezuelane ed in particolare il Pico Espejo con i suoi 4.700 metri di altezza. Nel pomeriggio in aeroporto per il volo di rientro a Caracas. All’arrivo imbarco sul volo per Los Roques. Arrivo a Gran Roque, Isola principale dell'arcipelago, assistenza e sistemazione in posada. Cena e pernottamento. *(A seconda degli operativi degli voli interni sarà possibile che la visita al teleferico venga spostata a 9° giorno anziché il 13° giorno.)

13° e 14° giorno, 28 e 29 luglio : Los Roques
Soggiorno nel Arcipelago di Los Roques in Posada di categoria superiore. Sistemazione in camera doppia con bagno privato, trattamento di pensione completa.

15° giorno, 30 luglio : Los Roques – Caracas - Italia
In mattinata trasferimento in aeroporto per l'imbarco sul volo in partenza per Caracas. Arrivo, assistenza e imbarco sul volo in partenza per l’Italia. Nel caso di lunghe attese in aeroporto è possibile prevedere l'escursione a Caracas.

16° giorno, 31 luglio : Arrivo in Italia
Arrivo all'aeroporto previsto e fine dei servizi.

 

 

 

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.