Viaggio di Nozze Giordania Antonio Alessandra

I futuri sposi : Antonio e Alessandra
Data della cerimonia : 14 settembre 2014, ore 17.00
Luogo : Chiesa di S. Croce in Castello (Bastione di S. Croce), Cagliari
Tour : Tutti i colori della Giordania
Partenza : 16 settembre 2014
 
 
 

Dove sono i vostri Amici

 

giordania amman33 giordania amra giordania kerak3 giordania petra 12 giordania wadi rum22 giordania mar morto1  
16 settembre
Amman 
17 settembre
Castello di Amra
18 settembre
Fortezza di Kerak
19 settembre
Petra 
21 settembre
Deserto Wadi Rum
22 settembre
Mar Morto
 

 

Un tour che vi farà scoprire diversi aspetti del paese : cultura, archeologia ecoturismo percorrendo le rotte dei siti dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO e supportati dalla Royal Society Conservation Nature. I colori di questo meraviglioso paese vanno dal Nero del deserto situato nei pressi della Riserva di Azraq, all'azzurro del Mar Morto, dal verde della Riserva di Dana al rosa delle Pareti scolpite dai Nabatei di Petra e per finire al rosso intenso del colore delle dune del deserto del Wadi Rum. Un occasione unica per scoprire i tesori che la Giordania sa offrire a coloro che desiderano visitare questa terra ricca di meraviglie naturali e archeologiche.

1° giorno, 16 settembre 2014 : Italia – Volo - Amman
Partenza dall'Italia con volo di linea. Arrivo all'aeroporto Queen Alia di Amman e incontro con il personale locale, assistenza e trasferimento in hotel in minibus privato. Sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.
Pasti : -/-/C

2° giorno, 17 settembre 2014 : Amman – Castelli del deserto – Deserto Nero - Amman
Colazione in hotel. Prima giornata di viaggio dedicata alla scoperta dei “castelli del deserto”, splendidi esempi dell'arte e dell'architettura islamica dell'antichità, che testimoniano un'epoca affascinante della ricca storia del paese. I loro raffinati mosaici, affreschi, incisioni e stucchi, ispirati alle migliori tradizioni persiane e greco-romane, illustrano innumerevoli storie di vita del VIII secolo. Chiamati castelli per la loro imponente mole, i complessi del deserto avevano in effetti vari scopi e fungevano da stazioni per le carovane, centri agricoli e commerciali, punti di ristoro e avamposti utili ai lontani regnanti per stringere legami con i beduini locali. Inizio con la scoperta dei castelli situati a nord est di Amman, Qasr Al Hallabat e Qasr Hammam as-Sarah. Proseguimento verso est per raggiungere Qasr Al-Azraq, dove si visiterà la fortezza in basalto nero che Lawrence d'Arabia usò come proprio quartier generale durante la rivolta araba. Breve escursione per la visita del Deserto Nero situato nella zona Nord di Azraq.
Al termine della visita trasferimento a Qasr Amra, un piccolo palazzo che rappresenta uno dei primi esempi di arte e di architettura islamica, dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. L'edificio venne eretto all'inizio dell'VIII secolo dal califfo omayyade al-Walīd I all’inizio del suo regno nella regione e fungeva sia da che da residenza di caccia. Ora è ancora splendidamente conservato e decorato, con bellissimi affreschi rappresentanti scene di caccia. Continuazione per la visita all’ultimo dei castelli, il caravanserraglio di Qasr al-Kharana, edificio a pianta quadrata con un ampio cortile interno.
In serata rientro ad Amman. Cena in ristorante a base di piatti locali. Pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/C

3° giorno, 18 settembre 2014 : Amman – Umm Ar Rasas – Kerak - Dana
Dopo la colazione partenza per raggiungere Umm ar-Rasas, sito dichiarato nel 2004 patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Della città, cinta da mura che formano un perimetro rettangolare, non rimangono che le rovine, ma sono ancora presenti diversi edifici, nonché quattro chiese e alcuni meravigliosi archi in pietra. La principale attrazione si trova all'esterno delle mura, all'interno della Chiesa di Santo Stefano, dove è custodito un enorme mosaico pavimentale perfettamente conservatosi dal 718 d.C. Il mosaico raffigura quindici grandi città della Terra Santa, su entrambe le sponde del Giordano. Questa magnifica opera è seconda soltanto alla famosa mappa-mosaico di Madaba, raffigurante Gerusalemme e la Terra Santa.
Proseguimento per città di Kerak dominata da un'imponente fortezza crociata situata sulla punta della montagna. I crociati costruirono la fortezza dopo la fine della prima crociata per consolidare il loro dominio in terra Santa, oltre Kerak, ne costruirono altre due nell'attuale Giordania, una più a nord e una più a sud sul mar Rosso. Saladino (il condottiero musulmano che riconquistò Gerusalemme dopo la presa dei crociati del 1099, tentò a più riprese di far capitolare il castello di Kerak ma senza successo. La fortezza di Kerak capitolò nel 1189 e passò definitivamente in mani mussulmane.
Continuazione per raggiungere Dana, per la visita del vecchio villaggio di Dana.
Cena e pernottamento in lodge/guesthouse.
Pasti : C/-/C

4° giorno, 19 settembre 2014 : Dana – Piccola Petra - Petra classica
Dopo la colazione partenza per visita di Piccola Petra. A Siq al-Barid (Piccola Petra) si accede entrando in un piccolo siq largo circa 2 metri, superato il quale si apre una piazza dove si possono ammirare numerose opere architettoniche scavate nella roccia delle pareti che formano la valle. In questo sito ci si può stupire della maestria con quale i Nabatei scolpivano la roccia; si visitano numerose gradinate scavate nella roccia, un interessante biclinium con resti di affreschi sul soffitto risalenti al I secolo d.C., templi, stanze e le canalizzazioni per l'acqua (in prossimità di Siq Al Barid esiste tutt'ora una cisterna per la raccolta dell'acqua piovana che viene raccolta con l'ausilio di numerosi canali scavati nella roccia della montagna e che confluivano nella cisterna). Grazie agli studi degli archeologi si pensa che al tempo dei Nabatei, il sito di Piccola Petra fosse un'importante caravanserraglio dove mercanti, animali e carovane sostavano e trovavano alloggio durante la loro permanenza a Petra. Successivamente visita di Petra, dichiarata dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. Giornata dedicata alla visita della leggendaria città di Petra con le sue rocce di 24 colori differenti. Al sito si accede attraversando il Siq, una stretta fenditura di circa due chilometri con pareti di arenaria con incredibili venature di colore rosso e rosa. Petra sorse lungo la Via dell’Incenso e delle Spezie, che portava le carovane dall'Arabia a Damasco, per poi essere imbarcata nei porti del Mediterraneo. I Nabatei, insediatisi in quest'area nel VI secolo a.C., fecero di Petra una capitale splendida con palazzi, tombe monumentali e i templi scavati nella roccia. Dimenticata dal passare del tempo, nel 1812 un esploratore svizzero la riportò alla luce. Cena e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/C

5° giorno, 20 settembre 2014 : Petra segreta – Petra by night
Dopo la colazione è prevista una giornata dedicata alla visita delle località meno frequentate del sito di Petra. Dall'ingresso principale (Visitors Centre) si scende verso il sito attraversando antichi sentieri situati tra le montagne (El Medras). Durante il percorso si avrà l'occasione di ammirare dall'alto tutti i tesori di Petra. Arrivo all'Altare del Sacrificio. Discesa verso Wadi Farasa. Visita alla Sorgente del Leone, Tempio del giardino, Tomba del Soldato Romano, Triclinium, Tomba dal frontone spezzato, Tomba Rinascimentale, Al Habis. Arrivo nell'area del ristorante, sosta con possibile pranzo. Nel pomeriggio visita alle Tombe Reali. Dopo la visita rientro in hotel per la cena. In serata verso le ore 20.30 visita di Petra di notte (Petra by night). Rientro in hotel e pernottamento.
Pasti : C/-/C

6° giorno, 21 settembre 2014 : Petra – Aqaba - Wadi Rum
Dopo la colazione partenza verso sud dove è prevista una tappa ad Aqaba, città portuale che si affaccia sul ma Rosso. Nel pomeriggio proseguimento per il Wadi Rum, dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità e antico luogo di passaggio delle carovane che, cariche di merce preziosa, dalla penisola arabica si spostavano verso nord per raggiungere i porti del Mediterraneo. La sua bellezza è caratterizzata da montagne segnata dal tempo, da letti di antichi laghi oramai prosciugati e da altissime dune di color rosso intenso. In questi luoghi un ricercatore italiano: il professor Borzatti, ha ritrovato dei reperti del più antico alfabeto che si conosca, il Tamudico, che risale a 6.000 anni fa. Numerose inoltre sono le incisioni e le pitture rupestri scolpite nelle rocce della famosa “valle della luna”. Con un po’ di fortuna sarà possibile avvicinarsi agli accampamenti dei beduini, costituiti da tende nere in lana di capra, di vedere da vicino lo stile di vita dei nomadi del deserto e di conoscere le loro tradizioni millenarie. In serata trasferimento in un suggestivo in un campo tendato fisso costituito da tende beduine adattate al turismo occidentale. Nel campo, dotato di servizi in muratura, è prevista la cena e pernottamento. Se si sarà fortunati si potranno ascoltare le musiche tradizionali dei beduini e assistere a danze folcloristiche sotto un cielo dipinto di stelle.
Pasti : C/-/C

7° giorno, 22 settembre 2014 : Wadi Rum – Wadi Mujeb Reserve Siq Trail - Mar Morto
Dopo la colazione partenza verso la valle del Giordano, passando lungo la costa del mar Morto per arrivare alla riserva di Mujeb, per la visita alla riserva più bassa del mondo. Il sentiero inizia dal Visitor Center situato nei pressi del Mujib Bridge, da dove potrete prendere la passerella situata sopra la diga e seguire il corso del fiume tra alte scogliere di arenaria per arrivare alla base di una grande cascata. A seconda del livello delle precipitazioni stagionali, la gola può contenere pozze abbastanza profonde per il nuoto. Si tratta di una passeggiata da effettuare lentamente per godere dell'acqua fresca e dell’ombra, in particolare durante il calore dell'estate. Pomeriggio a disposizione con la possibilità di fare il bagno nelle caratteristiche acque accedendo alla spiaggia direttamente dall'hotel. Il Mar Morto è un lago alimentato dal fiume Giordano, è un bacino unico al mondo lungo 75 chilometri e largo 15, situato a 400 metri sotto il livello del mare che rappresenta anche il punto più basso della superficie terrestre. Le sostanze minerali di cui è ricco non permettono che si sviluppi vita nelle sue acque, ma le stesse acque migliorano la vita grazie alle loro preziose proprietà curative dovute alla radiazione solare perfettamente filtrata, alle condizioni climatiche, all'atmosfera arricchita da ossigeno, alle sorgenti e ai trattamenti a base di sali e fanghi. Pernottamento e cena in hotel.
Pasti : C/-/C


8° giorno, 23 settembre 2014 : Mar Morto – Amman - Volo - Italia
Dopo la prima colazione trasferimento presso l’aeroporto Queen Alia di Amman, per l’imbarco sul volo di rientro in Italia. Arrivo in Italia e fine dei nostri servizi.
Pasti : C/-/-

 

 

Dati Bancari per il Bonifico
 
NBTS Viaggi srl
via Vespucci 9, 10128 Torino
c/o Banca Sella filiale Corso Sommelier, Torino
IBAN : IT52S0326801007052962629510
CAUSALE : "Lista nozze Antonio e Alessandra"
 
 
 
Stato lista nozze
 
 
                   
10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%
 
 
 

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.