MAO Museo di Arte Orientale

Il Museo di Arte Orientale offre al pubblico opere significative della produzione artistica delle società asiatiche. La visita ha inizio delle sale delle collezioni, suddivise in cinque sezioni: l’Asia Meridionale, la Cina, il Giappone, la Regione Himalayana e i Paesi Islamici. Queste sezioni, dedicate dunque ad aree geografiche e a tradizioni artistico-culturali differenti, sono contraddistinte da scelte differenti che garantiscono una spiccata individualità a ciascuna galleria.

Nella prima sezione museografica riservata all’Asia Meridionale vi sono rilievi e sculture di piccole dimensioni in alloggiamenti incassati nelle pareti, mentre su basi in acciaio collocate a terra ci sono le grandi sculture in pietra e calcare dell’arte gandharica e indiana. La Galleria Cinese, accessibile tramite lo Scalone d’Onore, espone terrecotte, ceramiche, bronzi e legni. Nella Galleria Giapponese il primo livello è destinato alle sculture e ai grandi paraventi dipinti, il secondo livello accoglie dipinti, lacche, ventagli e tessuti.

La Galleria Himalayana propone una teca centrale per i bronzi di piccole dimensioni e teche espositive sospese e sorrette da una struttura metallica per l’esposizione della preziosa collezione di copertine lignee e manoscritti. Il percorso museale termina con la galleria destinata ad accogliere l’arte dei Paesi Islamici: l’allestimento si apre con la sezione dedicata ai preziosi velluti ottomani, vi sono anche due lunghe vetrine orizzontali ospitanti la collezione di ceramiche e bronzi ed infine in una piccola sala custodisce i preziosi manoscritti persiani, le calligrafie e i volumi del Corano.

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.