Baia di Ha Long

La Baia di Ha Long (vietnamita: Vịnh Hạ Long) è un'insenatura situata nel golfo del Tonchino, a 164 km ad est della capitale Ha Noi. Fa parte della provincia di Quang Ninh e comprende circa 3000 isolette calcaree con numerose grotte carsiche. Dal 1994 è un patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

Si tratta sicuramente del luogo più suggestivo e più rappresentativo della natura Vietnamita. Le 1969 isole che spuntano dalla superficie del mare creano un spettacolo paesaggistico che lascia senza fiato, e navigare sulle comode giunche tra questi faraglioni giganti è un’esperienza che difficilmente si può provare altrove. Ma Ha Long offre anche degli scorci di vita quotidiana degli abitanti di questa zona del paese, costeggiando in barca i centri abitati che si trovano sulle isole oppure visitando i villaggi galleggianti dei pescatori, dove si potranno ammirare le abili tecniche di pesca e gustare dell’ottimo pesce fresco cucinato in svariati modi.

Molte delle isole sono vuote, e contengono enormi grotte. Hang Đầu Gỗ contiene la più grande grotta della baia. Esploratori francesi la visitarono nel XIX secolo, chiamandola Grotte des Merveilles. Le sue tre grandi camere contengono numerose grosse stalattiti e stalagmiti (oltre a graffiti del XIX secolo). La maggior parte delle isole hanno preso il nome dalla propria forma: tra queste ci sono Voi (elefante), Ga Choi (artiglio da combattimento) e Mai Nha (tetto). A 989 isole è stato assegnato un nome. Tra gli animali che le abitano ci sono antilopi, scimmie e iguane.

Le due isole più grandi, Tuan Chau e Cat Ba, dove sono presenti dei villaggi, hanno sviluppato delle attrezzature turistiche, e per chi desidera rilassarsi qualche giorno su queste stupende spiagge è possibile pernottare negli hotel che sorgono sulla costa.

In lingua vietnamita il termine "Hạ Long" significa "dove il drago scende in mare". Una leggenda locale dice che molti anni fa i vietnamiti stavano combattendo gli invasori cinesi; gli dei mandarono una famiglia di dragoni per aiutarli. Questi dragoni iniziarono a sputare gioielli che si trasformarono nelle isole ed isolotti che punteggiano la baia, unendoli poi per formare una muraglia contro gli invasori. Le persone salvarono la propria terra e la trasformarono in quello che poi sarebbe diventato il Vietnam. Il luogo in cui atterrò il dragone madre venne chiamato Hạ Long, il luogo in cui arrivarono i figli prese invece il nome di Bái Tử Long (Bái: essere al seguito di, Tử: figli, Long: dragone), ed il posto in cui i figli agitarono violentemente le proprie code venne chiamato Bạch Long Vỹ (Bạch: colore bianco della schiuma, Long: dragone, Vỹ: coda).

 

NBTS Viaggi Seguici su

nbts social facebook-32 nbts social instagram-32 nbts social twitter-32 nbts social pinterest-32 nbts social youtube-3 nbts social flikr-32

nbts nozze ok

RICETTE CUCINA ETNICA

cucina_intro300x60
Anche la gastronomia rappresenta un modo per avvicinarsi alla cultura di un popolo, aiuta a conoscere un meglio il paese e a comprenderne ritmi e tradizioni. Ecco delle semplici ricette da fare in casa...  continua

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.