Tour: Tesori del Peru e Isole Galapagos

Tipologia : viaggio combinato Perù Ecuador e Galapagos con le città di Quito Lima e Arequipa, le Ande di Puno Cusco e Machu Picchu e visita delle Isole Galapagos.
Durata : 17 gg / 15 notti

Codice : PETC1707
Partenze individuali : tutti i giorni, minimo 2 persone.
Partenze di gruppo : non effettuate, tuttavia possiamo fornire il viaggio a gruppi precostituiti.
Stagionalità : tutto l’anno.

 

 

 

 

Introduzione : Un viaggio combinato tra Perù ed Ecuador che permette di visitare le più importanti attrazioni turistiche del Perù, le capitali dei due paesi e l’arcipelago delle Isole Galapagos. Il viaggio inizia da Lima, capitale del Perù situata al livello del mare sulla costa dell’oceano Pacifico, con un volo si raggiunge Arequipa, altra splendida città coloniale che come Lima e Quito è patrimonio dell’umanità UNESCO. L’itinerario cambia decisamente panorama salendo verso della catena montuosa delle Ande, si andrà alla scoperta del mondo degli Incas visitando villaggi rurali dai coloratissimi mercati, la cittadina di Puno e il magnifico lago Titicaca, Cusco e il Machu Picchu, il più importante sito della civiltà Incas del Perù. L’itinerario prosegue con il trasferimento nella capitale dell’Ecuador Quito, dove si visiteranno i tesori del centro storico, con la chiesa barocca della Compañia de Jesus. Ultima perla di questo viaggio è l’estensione alle Isole Galapagos dove si ha la possibilità di poter esplorare l’arcipelago pernottando nelle isole abitate di Santa Cruz e Isabela.

1° giorno : Italia – Volo – Lima
Partenza dall’ Italia con volo di linea. Arrivo all'aeroporto internazionale Jorge Chávez di Lima, dopo il disbrigo delle formalità doganali incontro con il nostro personale parlante italiano. Trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Cena libera e pernottamento.
Pasti : -/-/-

2° giorno : Lima  (Visita della Città e Museo Larco)
Prima colazione. In mattinata è previsto la visita della città. Lima è la capitale del Perù e con una popolazione di circa 10 milioni di abitanti è la quinta città più grande del Sud America. La città fu fondata il 18 gennaio del 1535 dal conquistador Francisco Pizarro sotto il nome di “Città dei Re” ed è il cuore commerciale, finanziario, culturale e politico del paese; qui si concentrano i 2/3 dell’industria nazionale e si trova l’aeroporto più grande del Perù. Il centro coloniale della città è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’UNESCO nel 1991; si visiteranno il Convento di San Francisco, dalla facciata in stile barocco-limeño e la Cattedrale che affaccia sulla Plaza de Armas ed ospita la tomba di Pizarro. Pranzo nel Caffè del Museo Larco Herrera. Visita al Museo Larco Herrera, fondato nel 1926 e situato dentro un elegante edificio del XVIII secolo, costruito sopra una piramide precolombiana del VII secolo. Il Museo ospita una grande collezione d’oro, argento e ceramica ed è uno dei pochi musei al mondo dove i visitatori possono percorrere il deposito ed apprezzare 45,000 oggetti archeologici debitamente classificati; un’esperienza davvero unica. Al termine delle visite ritorno in hotel. Cena libera e pernottamento.
Pasti : C/P/-

3° giorno : Lima – Volo – Arequipa
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Arequipa. Assistenza all’arrivo e partenza per la visita di Arequipa, conosciuta come la “Città bianca” per i suoi bei edifici in sillar (roccia vulcanica). Si inizia con una sosta al pittoresco quartiere di Yanahuara e al belvedere di Carmen Alto con vista sulle antiche colture a terrazzamenti della valle di Chilina. Rientro in centro città, visita alla chiesa e ai chiostri della Compagnia di Gesù e successivamente alla Cattedrale che affaccia sulla Plaza de Armas. Continuazione a piedi per la visita al celebre Monastero di Santa Catalina, fondato nel 1579 ed aperto al pubblico dal 1970, una vera cittadella nella città. Il complesso religioso copre un’area di 20,000 mq, si sviluppa tra passaggi stretti e tortuosi, viuzze colorate e giardini rigogliosi. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita del Museo Santuarios Andinos, dove è esposta Juanita, una giovane Inca sacrificata agli dei più di 500 anni fa sul vulcano Ampato (6380 metri). Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/-

4° giorno : Arequipa - Puno (325 km, 6 ore circa)
Prima colazione. Mattinata libera. Verso le ore 13:30 partenza dall’hotel con bus turistico in direzione Puno (3800 metri). Il bus effettuerà alcune fermate per poter fotografare lo splendido paesaggio. Arrivo, ricevimento in stazione e trasferimento in hotel. Pasti liberi e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/-

5° giorno : Puno (Escursione sul Lago Titicaca alle Isole Uros e Taquile)
Prima colazione. Escursione in barca sul lago Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo (3810 metri). La leggenda racconta che dalle sue acque sono emersi Mama Occlo e Manco Capac, i fondatori dell'impero Inca. La prima sosta è sulle Isole galleggianti degli Uros, indigeni di origine aymara il cui stile di vita e forte tradizione hanno sempre attirato la curiosità dei visitatori: chiamati anche tribù dell’acqua, vivono su isole di canna di totora (giunco), che utilizzano anche per le loro capanne e le loro imbarcazioni; vivono principalmente di pesca, patate essiccate e volatili acquatici. Al termine della visita si effettuerà un breve giro sul tipico battello di totora degli Uros. Continuazione per l'Isola di Taquile, i cui abitanti di origine quechua sono conosciuti per le loro abili doti di tessitori. Dall'alto dell'isola sarete sorpresi dal meraviglioso spettacolo che vi si presenterà: il blu acceso del lago Titicaca circondato da alte catene montuose. Tempo a disposizione sull'isola. Pranzo in un piccolo ristorante della comunità. Rientro a Puno con arrivo previsto nel tardo pomeriggio. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti : C/P/-

6° giorno : Puno - Cusco (389 km, 7/8 ore circa)
Prima colazione. Partenza in bus turistico verso Cusco. La bellezza del paesaggio è unica, passando dall'altopiano alle Ande e attraversando numerosi villaggi caratteristici. Durante il percorso il bus effettuerà delle fermate per la visita di Pucara; Raqchi dove sarà possibile ammirare antiche rovine Huari e il bel tempio di Huiracocha e l’ultima fermata ad Andahuaylillas, dove si trova l’impressionante cappella conosciuta come “la piccola sistina”. Il punto più elevato che si attraversa è La Raya (4000 metri) che segna il limite tra la zona andina e quella dell'altopiano. Pranzo in ristorante locale durante il tragitto. Arrivo in serata a Cusco, antica capitale dell’impero Inca, il cui nome in lingua quechua significa “l'ombelico del mondo”.  Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti : C/P/-

TRASFERIMENTO PUNO CUSCO : Il trasferimento è previsto con bus di linea. Con un supplemento di prezzo è possibile effettuare il trasferimento con trasporti in privato con guida in italiano, visite a Sillustani, Raqchi, Andahuaylillas e pranzo in ristorante. Programma: Le famose Chullpas di Sillustani, sono tombe circolari di origine pre-incaica utilizzate successivamente anche dagli Incas. In ognuna di queste torri funerarie sono stati ritrovati fino a 25 corpi mummificati in posizione fetale ed accompagnati da offerte (cibo, gioielli e diversi utensili) che potessero servire ai defunti per la loro vita nell’aldilà. Il sito si trova a circa 4000 m.s.l.m. in un paesaggio dominato dalle montagne che circondano la Laguna di Umayo.

7° giorno : Cusco - Chinchero – Maras (Moray) – Rovina di Pisac - Ollantaytambo - Aguas Calientes
Prima colazione. Partenza alle sette del mattino per Chinchero. La cittadina di Chinchero la domenica ospita un mercato ancora autentico raggiunto dagli abitanti delle zone limitrofe per barattare i loro prodotti con i locali. Da questo villaggio si gode una vista spettacolare sulle montagne della Valle Sacra e si trova una piccola ma interessante chiesa coloniale (non sempre aperta al pubblico). Oltre al mercato, visiteremo il bel sito archeologico e potremo assistere ad una dimostrazione sulla lavorazione della lana; le gentili signore di Chinchero ci introdurranno a questa vera e propria arte: dal lavaggio della lana alla sua filatura, il processo di colorazione con tinte naturali ricavate da piante locali ed infine la tessitura con telaio artigianale. Successivamente visiteremo le saline di Maras situate ai piedi di una montagna e divise in numerose pozze che ricevono acqua salata proveniente dal sottosuolo. Questa miniera di sale è una delle più antiche del Perú, si sa che fu sfruttata prima dell’arrivo degli Inca nella regione. Pranzo in ristorante.  Continuazione e visita al sito archeologico di Pisac. Situato a 8 km dall’omonimo paese, Pisac fu un antico villaggio inca organizzato in diverse aree: la zona residenziale, la necropoli, il tempio del sole ed il centro cerimoniale. Dal sito si ha una impressionante vista sulla Valle di Urubamba e si possono osservare i tipici terrazzamenti agricoli, ancora oggi utilizzati dai locali. Continuazione per visitare il villaggio di Ollantaytambo per visitare l’imponente sito archeologico. Pachacutec, uno dei protagonisti più rappresentativi dell’epoca Inca, conquistò la regione e fece costruire il villaggio ed un grande centro cerimoniale che durante l’epoca della conquista spagnola servi come forte per la resistenza. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo e partenza con la vostra guida per Aguas Calientes con il treno Expedition**. Cena e pernottamento in hotel.
Pasti : C/P/C

8° giorno : Aguas Calientes – Machu Picchu - Poroy – Cusco
Prima colazione. Partenza con bus navetta per raggiungere in circa 30 minuti il sito di Machu Picchu (2490 metri). Visita alle rovine maestose de “la città perduta degli Inca”, scoperta nel 1911 dall'antropologo americano Hiram Bingham. Le rovine si trovano sulla cima del Machu Picchu (montagna vecchia in quechua), ai piedi del Huayna Picchu (montagna giovane), circondate dai fiumi Urubamba e Vilcanota. Il complesso è diviso in due grandi zone: la zona agricola, formata dai tipici terrazzamenti inca che si trova a sud e la zona urbana a nord, che era l’area dedicata alle attività quotidiane, civili e religiose. Pranzo libero. Rientro ad Aguas Calientes e partenza in treno fino alla stazione di Poroy, proseguimento per Cusco e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/-

9° giorno : Cusco (Visita della Città –Rovine – Mercato San Pedro)
Prima colazione. Visita alla città di Cusco. Si visiteranno Korikancha, il centro religioso più sacro dell’epoca incaica dedicato al culto del dio Sole e sul quale, dopo l’arrivo degli spagnoli, è stato costruito il convento di Santo Domingo. Continuazione verso la Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, indicandogli il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell'Impero. Visita alla grande Cattedrale, eretta nel XVI secolo sulle fondamenta del Palazzo incaico di Viracocha. Successivamente visita alle rovine fuori città: l’anfiteatro di Qenqo, centro di culto alla Pachamama (Madre Terra in quechua); Tambomachay, conosciuto come “Bagno dell’Inca”, centro dedicato al culto dell’acqua. Ultima tappa a Sacsayhuaman, ancora oggi oggetto di studi archeologici. Questo sito copre un’area di 6 km quadrati e si pensa potesse essere un centro polifunzionale al pari di Machu Picchu. Al termine delle visite, la guida vi accompagnerà alla scoperta del vivace mercato di San Pedro. Questo mercato merita assolutamente di essere visitato, sia per la sua struttura architettonica (la costruzione è stata seguita da Gustav Eiffel…, lo stesso della Torre!), sia per la sua vivacità e per i suoi colori, che per i prodotti interessanti che si possono trovare a prezzi buonissimi. Dai succhi di frutta freschissimi alle tortillas ed altri prodotti tipici andini, dall’artigianato alle foglie di coca e ai feti di lama per le cerimonie di ringraziamento alla terra…. un’esperienza davvero unica. Il mercato è raggiungibile a piedi, per cui potreste decidere di rimanere lì e rientrare da soli in hotel. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per passeggiare per la città. Cena in ristorante con spettacolo folcloristico e pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/C

10° giorno : Cusco – Volo - Lima – Volo - Quito
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Lima. Assistenza all’arrivo e imbarco sul volo in partenza per Quito. Arrivo a Quito, assistenza e trasferimento in hotel. Pernottamento.
Pasti : C/P/-

11° giorno : Quito (Visita della città)
Dopo la prima colazione  in hotel, partenza per godere della visita di Quito, che e stata dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità nel 1978, dall’UNESCO (ricordiamo che la domenica il City Tour sarà solo panoramico, perché le chiese sono chiuse per le visite). La città è nascosta nella Cordigliera delle Ande e si trova 2850 metri di altezza. Il percorso comincia dalla zona residenziale moderna situata a nord, che attraverserete lungo delle strade enormi, che portano al Centro Economico Moderno. Il giro termina con il palazzo Legislativo, porta d’entrata al “Vecchio Quito” o quartiere coloniale, gioiello storico e culturale della nazione equatoriale. Qui avrete l’occasione di visitare la Piazza dell’Indipendenza, la Cattedrale, l’Arcivescovado, la chiesa della compagnia di Jesus, la chiesa di San Francisco; monumenti che rivelano la grandezza del popolo meticcio. La Cattedrale, questa piazza è un po’ il cuore politico della città perché ospita il palazzo del presidente.
 
La Cattedrale è situata nella piazza che è un po’ il cuore politico della città, perché ospita il palazzo del presidente. La Cattedrale occupa un isolato interno. Ai due angoli dell’ingresso si possono vedere delle lapidi commemorative con i nomi dei fondatori della città. Questa chiesa conserva i dipinti della scuola quiteña; in particolare sopra l’altare si può ammirare la famosa tela di Caspicara: “La deposizione”. La parte alta delle arcate illustra la storia di Cristo. Qui è sepolto il generale Sucre.

La Compañía
, fondata agli inizi del XVIII secolo, ci volle un secolo e mezzo per terminarla. La facciata è carica, ma non troppo e lo stile emana una certa eleganza barocca. L’interno è sbalorditivo. Si dice che sia la chiesa con più oro del paese. Colonne, altari, retablo, porte, tutto è stato ricoperto d’oro: è il tripudio del barocco. L’oro dell’America, l’oro dei conquistadores.

San Francisco, affascinante piazza sul cui lastricato spunta un po´di erbetta e dove si tiene ogni domenica un piccolo mercato. Tutto intorno, incantevoli case coloniali con terrazzine che creano un ambiente provinciale. Il monastero, che occupa tutto un lato della piazza, è sovrastato da un balcone. Sopra la chiesa s’innalzano eleganti torri. L’interno, interamente barocco, è di grande bellezza. Le volte delle navate laterali sono ornate da piccoli angeli rosa su sfondo rosso. Notevole è il soffitto piatto della navata, molto lavorato. Bella è anche la cupola a nido d’ape, che ricorda i soffitti dei palazzi in stile mudéjar di Siviglia, in Andalusia. Cappella principale ha una cupola policroma.

Pranzo libero. Successivamente, prendiamo la macchina per andare verso il nord ovest della città, per raggiungere la Metà del Mondo, che si trova a 45 minuti da Quito. Qui è stato stabilito con precisione il passaggio della linea equatoriale, che segna esattamente la latitudine 00°00'00, realizzato durante la prima metà del XVIII secolo, dalla Spedizione Geodetica Francese, da alcuni funzionari spagnoli, ma anche dagli scienziati di Quito. Potrete visitare il museo di Etnologia: dove trovate fotografie della fauna e della flora locali, usi e costumi delle differenti etnie indie. È un modo per scoprire le ricchezze socioculturali di questo paese. Cena libera. Pernottamento nell'hotel
Pasti : C/-/-

12° giorno : Guayaquil – Volo - Isole Galapagos - Isola di Santa Cruz
All’arrivo all’aeroporto di Baltra, ricevimento e trasferimento allo stretto di Itabaca (5 minuti) traversata in ferry all'isola di Santa Cruz (10 minuti). Da qui si prosegue in auto/bus privato fino alla cittadina di Puerto Ayora. Partenza per la visita della parte alta dell’Isola con i suoi crateri gemelli. Due grandi buchi circolari simili a crateri. All’inizio si pensava che fossero due crateri, in seguito si è scoperto che si tratta di due collassamenti della crosta terrestre. La lava che ha provato ad uscire all’esterno, senza riuscirci, ha formato due grosse bolle d’aria nel sottosuolo. In seguito la crosta terrestre, con il peso della vegetazione è collassata formando questi grossi buchi simili a crateri. La vegetazione circostante lussureggiante e piena di uccelli endemici. Si prosegue per la visita di una fattoria dove vivono allo stato libero le tartarughe giganti. Breve passeggiata nella fattoria: In gran parte delle isole le tartarughe erano quasi estinte. I marinai delle navi di passaggio le raccoglievano per avere a bordo carne fresca: Difatti le tartarughe possono vivere molto tempo senza mangiare e senza bere. Ora dopo la dichiarazione del Parco Nazionale Galapagos, gli addetti al parco le allevano nella stazione Charles Darwin fino a tre anni per poi lasciarle libere. Questi allevamenti servono per far sì che i nuovi predatori introdotti dall’uomo, soprattutto i cani e gatti selvatici, non le mangino quando sono ancora piccole e con il guscio tenero. In realtà uno dei più grandi problemi delle Galapagos non è tanto il turismo, quanto la presenza sulle isole di animali non endemici. Le specie endemiche si sono trovate improvvisamente a competere sul territorio con altri animali sconosciuti e contro i quali non avevano sviluppato nessun tipo di difesa. Così facendo la popolazione delle tartarughe è tornata ad essere numerosa. La vostra guida vi spiegherà nei dettagli tutte le attività che i ricercatori del parco stanno facendo per conservare questo paradiso. Pranzo. Visita della stazione Darwin. Nel 1835 Charles Darwin, allora un giovane naturalista, approdò alle Galapagos a bordo del brigantino Beagle capitanato da Robert Fitzroy, che aveva il compito di realizzare una carta dettagliata delle coste del Sud America. Darwin usò le osservazioni fatte alle Galapagos per sviluppare e confermare le sue idee sull’evoluzione delle specie. Nel XX secolo le isole furono meta di molti scienziati da tutto il mondo. Nel 1959 il governo ecuadoriano dichiarò parco nazionale tutte le zone non abitate e venne fondato il Centro di ricerca Charles Darwin a Santa Cruz. Il turismo iniziò negli anni Settanta con l’arrivo di un veliero con 58 passeggeri. La stazione di ricerca Charles Darwin conduce e promuove la ricerca scientifica alle Galapagos per offrire informazioni e assistenza tecnica agli uffici amministrativi del Parco Nazionale e del governo. Organizza inoltre iniziative di educazione ambientale rivolte alle comunità locali, alle scuole e ai visitatori che ogni anno giungono sulle isole. Gli studenti universitari ecuadoriani, attraverso programmi formativi e di volontariato, apprendono e sperimentano direttamente sul campo i principi della ricerca scientifica, dell’educazione all’ambiente e della conservazione. Scienziati provenienti da tutto il mondo vengono alle Galapagos per svolgere ricerche in una grande varietà di campi. La stazione di ricerca ha un team di circa 200, tra scienziati, educatori, volontari e giovani ricercatori, che offrono un supporto a staff internazionali. Le informazioni fornite agli uffici amministrativi del Parco sono utilizzate per ottimizzare i programmi di conservazione degli ambienti terrestri e marini. I lavori scientifici sono anche pubblicati su riviste scientifiche internazionali e in bollettini interni, e vengono resi accessibili per i visitatori e riadattati per i progetti di educazione ambientale. Tempo a disposizione per poter passeggiare per la Charles Darwin Avenue, fare shopping e vedere uno dei più pittoreschi mercati del pesce esistenti al mondo. I cuccioli di otarie, i pellicani ed altri uccelli sostano vicino ai pescatori aspettando la propria razione di pesce…uno spettacolo impagabile. Vi consigliamo una passeggiata notturna sul molo di Santa Cruz, dove avrete modo di ammirare gli squaletti che vengono attirati dalle luci del molo. Cena libera e pernottamento in hotel.
Pasti : C/P/-

13° giorno : Santa Cruz – Isabela
Prima colazione. Trasferimento al molo di prima mattina e imbarco sul motoscafo veloce pubblico per il trasferimento all’Isola Isabela. Percorrerete circa due ore e mezzo di tragitto. Arrivo a Isabela e trasferimento in hotel. Breve visita ad una laguna abitata da fenicotteri rosa e di un allevamento di tartarughe. Pranzo. Breve trasferimento in barca nella zona della Tintoreras. Lungo il tragitto s’incontrano sulla costa, pellicani, pinguini e sule dalle zampe azzurre. Si sbarca poi per una passeggiata in mezzo alla lava vulcanica dove prendono il sole le iguane. In un anfratto dove la marea fa entrare ed uscire l’acqua formando un piccolo fiume, riposano gli squali. Lo squalo è un pesce che normalmente non può stare a lungo senza muoversi; qui trova l’habitat ideale per fermarsi a riposare. Da un piccolo belvedere si vedono da vicino gli squali che sonnecchiano sul fondale. Prima di rientrare in hotel tempo libero per fare snorkeling. Normalmente si incontrano tartarughe, cuccioli di leoni marini. Cena libera e pernottamento.
Pasti : C/P/-

14° giorno : Isabela – Escursione al Vulcano Sierra Negra – Santa Cruz
Sveglia di buon mattino. Colazione e partenza alle ore 8 per il vulcano Sierra Negra. Si attraversa una zona di fitta vegetazione per poi arrivare fino a dove la strada termina. Da qui si prosegue a piedi. Il cratere del Vulcano Sierra Negra è il secondo più ampio dei vulcani attivi nel mondo. Si raggiunge il cratere in circa 2 ore e mazza di cammino.  Il panorama è incredibile. Si prosegue lungo la cresta fino al cratere che ha un diametro di circa 8 km. Se non ci sono eruzioni in corso si prosegue fino al Vulcano Chico. Qui si entra in contatto con l’ultima colata vulcanica camminando in mezzo alla lava. Il paesaggio è lunare, con piccoli crateri a volte ancora fumanti, colate laviche fresche rosse e gialle, e una vista incredibile su tutta l’isola, il mare, ed i vulcani al nord di Isabela. Box lunch. In caso di eruzioni, una volta arrivati al grande cratere si scende percorrendo un sentiero differente. L’escursione non è difficile ma necessita di una buona preparazione fisica. Sono necessarie scarpe da trekking con suola rigida. La prima parte del sentiero è la più ripida e si può incontrare molto fango, mentre dal cratere al Vulcano Chico il sentiero è quasi sempre secco e con fondo di lava dura. Indispensabile la giacca antivento impermeabile, cappello e crema solare ad alta protezione. Per chi volesse saranno a disposizione stivali per il fango. Ritorno alle auto e rientro in hotel e trasferimento al molo per prendere la barca veloce per Santa Cruz. Dopo circa 2 ore e mezza di navigazione arrivo all’isola e pernottamento. 
Pasti : C/BL/-


15° giorno : Santa Cruz
Dopo la prima colazione giornata dedicata ad una delle seguenti escursione a scelta, a seconda delle disponibilità.
Pasti : C/P/-

BARTOLOME - Sbarco asciutto
Dopo la prima colazione, trasferimento al Canale di Itabaca, imbarco e partenza per Bartolome. È una delle isole più giovani dell’arcipelago ed ha una superficie di circa 1,2 kmq. L’isola offre uno dei panorami più spettacolari delle Galapagos. Dalla cima del suo vulcano spento oltre che alle due spiagge ed il famoso Pinnacle Rock, si potranno ammirare parecchie isole circostanti. Pranzo a bordo. Nel pomeriggio sbarco bagnato su una spiaggia (il gommone vi lascerà a pochi metri dalla spiaggia si dovrà camminare un po’ nell’acqua). Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.

SEYMUR  - Sbarco asciutto
Dopo la prima colazione trasferimento al Canale di Itabaca e partenza per Seymur Nord, un piccolo isola vicina a Baltra. L’isola è coperta da una vegetazione di arbusti, ha una superficie de 1.9 kmq e un’altitudine massima di 28 metri. Qui vivono delle importanti colonie di sule dalle zampe azzurre, fregate e gabbiani dalla coda di rondine. Pranzo a bordo. Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.

PLAZA - Sbarco asciutto
Prima colazione. Trasferimento al Canale di Itabaca. È una piccola isola situata a est di Santa Cruz. Ha una superficie di 0,13 kmq e un’altitudine massima di 23 m. Cosparsa da un manto di vegetazione rossa è habitat di otarie, iguane di terra e gabbiani dalla coda di rondine. Da un lato l’isoletta si affaccia su di un canale dove il mare è tranquillo, mentre dal lato opposto il panorama cambia completamente: l’oceano si abbatte con tutta la sua forza su di un’alta scogliera. Possibilità di fare snorkeling in una zona di mare tranquillo. Pranzo a bordo. Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.

SANTA FE - Sbarco bagnato
Prima colazione. Trasferimento al molo di Puerto Ayora. Santa Fé (Barrington): intitolata all’omonima città spagnola, ha una superficie di 24 km² ed un’altitudine massima di 259 metri sul livello del mare. Santa Fé ospita una foresta di cactus Opuntia e di Palo Santo. Le sue corrugate scogliere offrono riparo a gabbiani a coda di rondine, uccelli tropicali dal becco rosso e procellarie. A Santa Fé si vive una colonia di leoni marini e vengono spesso avvistate le iguane di terra e le lucertole della lava. L’isola ha una laguna frequentata da tartarughe ed acque calme. Possibilità di fare snorkeling. Pranzo a bordo. Rientro a Santa Cruz. Cena libera e pernottamento.

16° giorno : Santa Cruz – Volo – Guayaquil - Volo

Prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo in partenza per Guayaquil. Arrivo a Guayaquil, assistenza per l’imbarco sul volo in partenza per l’Italia.
Pasti : C/-/-

17° giorno : Italia
Arrivo in Italia previsto in mattinata.
Pasti : -/-/-




Tariffe

Quota in hotel Standard

 

€ 4.895

€ 4.195

€ 3.965

Quota in hotel Superior

 

€ 5.425

€ 4.935

€ 4.690

Valida fino al 31DIC2019

 

2 persone

4 persone

6 persone

Cambio euro / dollaro usd

1,15

     

- I prezzi indicati si intendono per persona e si riferiscono a dei tour individuali con servizi ad uso esclusivo.
- Cambio : una variazione del +/- 3% del tasso di cambio potrebbe portare ad un ritocco delle quote.
- Si applicano le condizioni del contratto di viaggio che si trovano sul sito www.nbts.it.
- I prezzi di tasse e imposte non dipendono dalla nostra volontà e possono cambiare senza preavviso.

La quota include:
- Assistenza in aeroporto (arrivo/partenza)
- Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto con assistenza in italiano
- Sistemazione negli hotel indicati, in camera doppia
- Trattamento pasti come indicato sul programma di viaggio
- Visite indicate nel programma con guide locali parlanti italiano in Peru e Quito
- Visite indicate nel programma con guide locali parlanti spagnolo/inglese alle Galapagos
- Entrate a siti e monumenti indicati nel programma
- Trasferimenti in Peru come da programma, maggiori dettagli a seguito
- Bus di linea per la tratta Arequipa / Puno
- Bus turistico con guida in spagnolo/inglese per la tratta Puno / Cusco
- Escursione privata in barca artigianale sul Lago Titicaca alle isole degli Uros e Taquile
- Treno andata / ritorno Machu Picchu (Expedition all’andata e Vistadome al ritorno)
- Volo interno Lima – Arequipa, tasse incluse
- Visita di Quito con guida in italiano (circa 3 ore)
- Volo Guayaquil/Galapagos/Quito
- 4 pernottamenti alle Galapagos negli hotel indicati, in camera doppia
- Alle Galapagos trattamento di mezza pensione (colazione e pranzo)
- Escursioni alle Galapagos in privato con guida naturalista parlante spagnolo-inglese
- Navigazione tra le isole Santa Cruz / Isabela con barche veloci
-I tour giornalieri a Seymour – Bartolome – Plaza – Santa Fe vengono effettuati in condivisione con altri passeggeri con guida spagnolo/inglese
- Le escursioni al Vulcano Sierra Negra – Tintoreras – Los Tuneles vengono effettuati in condivisione con altri passeggeri con guida spagnolo/inglese
- Attrezzatura da snorkeling alle Galapagos
- Assistenza durante il viaggio di personale qualificato

La quota non include:
- Volo internazionale, verrà cercata la miglior soluzione al momento della richiesta
- Tassa d'ingresso isole Galapagos ($100 per gli adulti - $50 per bambini sotto i 12 anni)
- Tassa controllo transito alle isole Galapagos $20 per persona
- Pasti non indicati
- Bevande
- Mance
- Extra personali
- Quota gestione pratica (include assicurazione medico bagaglio annullamento)
- Quanto non indicato alla voce "la quota include"

Supplementi:
- Mezza pensione in Perù (5 cene, esclusa la cena del giorno 1), su richiesta
- Tratta Arequipa / Puno, con guida in italiano e auto privata, su richiesta
- Tratta Puno / Cusco, con guida in italiano e auto privata, su richiesta
- Escursione Los Tuneles a Isabela (Galapagos), su richiesta
- Pensione completa alle Galapagos, su richiesta


Sistemazioni alberghiere

Hotel di Categoria standard

Cat.
     Hotel previsti o similari                                Località                      Notti

4*        Hotel Josè Antonio                                              Lima                           2
4*        Casa Andina Select Arequipa                               Arequipa                      1
3*        Xima Puno                                                         Puno                           2
4*        Xima Cusco                                                       Cusco                          3
3*        Hotel El Mapi                                                     Aguas Calientes            1
4*        NH Collection Quito                                            Quito                           2
-*         Silberstein/Mainao/Ninfa/Fiesta/Villa Laguna        Isola Santa Cruz           1
-*         Casita Playa/Volcano/Albemarle/Wooden House    Isola Isabela                3


Hotel di Categoria superiore

Cat.     Hotel previsti o similari                               Località                      Notti

5*        Casa Andina Private Miraflores                         Lima                           2
4*        Casa Andina Private Arequipa                          Arequipa                      1
4*        Casa Andina Private Collection Puno                 Puno                            2
4*        Casa Andina Private Collection Cusco               Cusco                           3
4*        Hatuchay Tower                                             Aguas Calientes             1
5*        Hotel Hilton Quito                                           Quito                           2
-*         Cucuve Suites/Isla Sol                                    Isola Santa Cruz           1
-*         Isamar/Albemarle (camere vista oceano)         Isola Isabela                 3
 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.