Isole Galapagos, bicentenario Charles Darwin

Una valanga di eventi per i 200 anni della nascita di Darwin

L’uomo che ha cambiato per sempre il corso della scienza e il modo in cui siamo abituati a considerare l’uomo era nato 200 anni fa esatti. Ma si festeggiano anche i 150 anni dalla pubblicazione del suo Sull’origine delle specie per mezzo della selezione naturale o la preservazione delle razze favorite nella lotta per la vita, che risale al 1859, anche se era stato tenuto in un cassetto per decenni. Dopo niente è stato più come prima. E mentre la straordinaria biodiversità del paradiso dove il giovane Darwin forgiava le sue doti di naturalista, l’arcipelago delle Galapagos, è oggi minacciata dalla proliferazione di predatori stranieri, nell’anno dei due importanti anniversari sono molte le occasioni per celebrare la figura del grande scienziato, per comprenderne il genio ma anche l’umanità.

A Roma l’evento più atteso è la mostra che si apre proprio il 12 febbraio, anniversario della nascita di Darwin, al Palazzo delle Esposizioni e che si protrarrà fino al 3 maggio, per poi spostarsi a Milano, alla Rotonda della Besana, dal 4 giugno al 25 ottobre e a Bari, al Castello Svevo a partire da novembre. Si chiama semplicemente Darwin 1809-2009 la mostra organizzata in collaborazione con Codice Cultura (gli stessi del Festival della Scienza di Genova) che ricalca quella allestita dall’American Museum of Natural History di New York. La sua biografia, lo sfondo dell’Inghilterra dell’epoca, il suo viaggio intorno al mondo di cinque anni, la sua avventura umana e i suoi legami familiari sono il filo conduttore che accompagna lo spettatore nel racconto della “nascita di un’idea rivoluzionaria”, come affermano gli organizzatori.

A Milano dal 13 febbraio al 13 marzo a villa Lonati si tiene la mostra “Darwin: orchidee in evoluzione”, (qui il file pdf con la brochure dell’iniziativa) che affronta la tematica dell’evoluzione attraverso le orchidee, fiori oggetto degli studi di Darwin. Intanto al Piccolo Teatro, fino al 27 Febbraio, va in scena Darwin… tra le nuvole, spettacolo nato da un’idea dell’epistemologo Giulio Giorello e di Luca Boschi, professore di Fumetto e Cinema d’Animazione, che narra “la storia vera di un uomo fuori dal comune”.

Ricchissimo il programma del Darwin Year di Ferrara nella sede del Museo Civico di storia naturale ospita, a partire dal 12 febbraio e fino a fine anno, feste, conferenze, mostre e dibattiti sullo scienziato inglese. Per altre date, eventi e città si può consultare Pikaia, il portale dell’evoluzione, che offre un calendario degli appuntamenti aggiornato in tempo reale.

Celebrazioni, eventi, commemorazioni, feste e mostre di tengono in tutto il mondo, dalla Grecia al Guatemala, dalle Filippine alla Germania, dal Canada al Messico. Un evento sicuramente di rilievo è costituito dalla mostra, la più grande mai dedicata a Charles Darwin, del Museo di Storia Naturale di Londra dal titolo Big Idea. Il viaggio sul brigantino Beagle e lo studio in cui lavorò per decenni a Down House, la residenza dei Darwin nel Kent a un’ora dalla capitale, sono ricostruiti meticolosamente e in mostra c’è anche una preziosissima prima edizione dell’Origine delle specie. Se andate a Londra non ve la perdete: chiude il 19 aprile.

di Marta Buonadonna 
Mercoledì 11 Febbraio 2009
Fonte : panorama.it

 

nbts_rollup_03

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.