Crociere Galapagos: M/V Legend

Tipologia : crociera in M/V di lusso con navigazione delle Isole Galapagos.
Imbarcazione : Motonave 100 posti 
Categoria : Lusso
Durata : minimo 4 giorni

Durata : 4/5/8/11/12/15 giorni

Codice : ECCR0001
Area di navigazione : Isole Galapagos
Stagionalità : tutto l’anno





 

Descrizione itinerari delle crociere M/V Galapagos Legend

Crociera B – Ovest (Giovedì - Lunedì)

5 giorni / 4 notti

Giorno 1 - Giovedì: Aeroporto (Baltra)

Volo da Quito o Guayaquil per Baltra (durata del volo circa 2 ore e ½). Accoglienza dei passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/V Galapagos Legend.

PM - Playa Bachas (Santa Cruz)

Sbarco in acqua (bagnato) sul lato nord di Santa Cruz; dietro la spiaggia si trovano due piccoli la-ghetti con fenicotteri, iguane, uccelli costieri, fringuelli di Darwin, tordi e gabbiani. Molto interessante la vegetazione nativa endemica, mangrovie rosse e nere, cespugli di sale e molto altro ancora. Questa spiaggia è uno dei principali siti di nidificazione delle tartarughe marine dell’arcipelago. In media la tartaruga depone circa 70 uova da 3 a 4 volte per poi sospendere la riproduzione per 3-5 anni.

In questo luogo paradisiaco troveremo anche i resti di una chiatta della marina statunitense affondata nel secolo scorso quando, durante la seconda guerra mondiale, Baltra era base navale. La spiaggia deve il suo nome proprio a questa chiatta, in inglese barges – parola che la popolazione aveva difficoltà a pronunciare e che venne trasformata in “Bachas”.

Livello di difficoltà: facile

Tipo di terreno: sabbioso

Durata: 1 ora di camminata / 1 ora di snorkeling o nuoto

Giorno 2 - Venerdì: Puerto Egas (Santiago)

Sbarco bagnato sulla spiaggia di sabbia scura (cenere vulcanica) visitata da Darwin nel 1835. La prima parte del percorso è costituito da cenere vulcanica. Poi il terreno roccioso diventa parzialmente irregolare e la roccia basaltica disegna il litorale. Santiago è l’unico luogo dal terreno davvero suggestivo dalle coste stratificate. Sede di una varietà di uccelli stanziali e migratori, tra cui il bizzarro Giallo-Incoronato Nitticora, ed un’incredibile fauna marina tra cui aragoste, stelle e iguane marine che si cibano su letti di alghe al fianco di stupendi granchi colorati Sally Light foot. Le colonie di foche endemiche che nuotano in piscine di acqua fredda formate da rocce vulcaniche sono davvero uno spettacolo incredibile.

Difficoltà: media

Tipo di terreno: la prima parte piano, seconda parte semi rocciosa

Durata: 1 ora e 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling

PM – Isola Rábida

Sbarco in acqua (bagnato). La spiaggia di formazione vulcanica è di colore rosso scuro e frequentata da otarie. È considerato il centro geografico delle Galapagos poiché ha la maggior varietà di rocce vulcaniche delle isole. Da luglio a settembre è un buon periodo per osservare la nidificazione dei pellicani marroni tra gli arbusti salati. Si possono osservare anche i “piqueros” e 9 specie di fringuelli di Darwin.

Livello di difficoltà: facile

Tipo di terreno: sabbioso - pianeggiante

Durata: 90 min. di camminata/1 ora di snorkeling/1 ora in barca

Giorno 3 – Sabato: Bahía Urbina (Isabela)

Sbarco in acqua su una spiaggia nera vulcanica. A seconda della stagione si possono trovare le tartarughe, iguane terrestri e gli insoliti cormorani terrestri. Dopo una breve passeggiata si potrà godere dello snorkeling tra tartarughe marine, leoni marini e un certo numero di pesci rossi. La coloratissima vegetazione attira molti insetti, uccelli e rettili. Tempo per esplorare la barriera corallina, risultato di attività vulcanica con splendida vista del vulcano Alcedo. Durante la navigazione da Bahia Urbina al Tago Cove nella stagione fredda (da maggio a dicembre) è possibile vedere le balene.

Livello di difficoltà: intermedio

Tipo di terreno: piano

Durata: 1 ora e 30 min di camminata / 1 ora di snorkeling

PM - Caleta Tagus (Isabela)

Approdo asciutto sull'isola più grande delle Galapagos dove scopriremo come l'eruzione dei suoi 5 vulcani l’hanno costituita. Il sentiero conduce al cratere laguna Darwin. Vista mozzafiato di campi di lava e formazioni vulcaniche. Qui sarà possibile avvistare varie specie di uccelli come la Poiana delle Galapagos, fringuelli di terra e di albero, pigliamosche e capinere gialle. Rientro in canoa lungo la costa piena di vita marina dove si ammira una varietà di uccelli marini come le sule, i cormorani, una grande colonia di pinguini delle Galapagos di soli 35 cm, l'unica specie al mondo che raggiunge l'emisfero settentrionale dell'Ecuador. Questi pinguini sono monogami e depongono le loro uova in piccole crepe di lava vicino a riva nelle parti più basse dell’isola. La popolazione di pinguini sull'isola raggiunge le 2.000 unità di cui molte vivono nella parte occidentale di Isabela. Altre sono sparse nel sud dell'isola. Infine, avremo la possibilità di fare snorkeling in acque profonde. Si ritiene che i pirati del XIX secolo abbiano lasciato graffiti o scritte come segno del loro passaggio sull'isola... testimonianza intrigante del passato dell’isola.

Livello di difficoltà: intermedio

Tipo di terreno: ripido

Durata: 2 ora di camminata / 40 minuti di canoa / 1 ora di snorkeling in acque profonde

Giorno 4 - Domenica: Punta Espinosa (Fernandina)

Punta Espinosa è l’unico punto di Fernandina da cui si potrà vedere l’Isola Isabela attraverso il Canale di Bolivar, un’area che vanta una grande diversità endemica e fauna delle Galapagos. Si potranno osservare esemplari delle più lunghe iguane di origini primitive mentre giocano con leoni marini e granchi. La visita offre l’occasione per incontrare cormorani atteri nel loro luogo di nidificazione, pinguini delle Galapagos e il “Re” dei predatori dell’arcipelago: il falco delle Galapagos. Le formazioni di lava “Pao-hoe-hoe” e “AA” coprono la maggior parte del terreno. La vegetazione sull’isola è scarsa, ma possiamo trovare il cactus Brachycereus e ampie zone lungo la costa ricoperte da mangrovie.

Difficoltà: media

Tipo di terreno: roccioso

Durata: 2 ore di camminata / 1 ora di snorkeling

PM - Punta Vicente Roca (Isabela)

Punto Vicente è un promontorio con due insenature turchesi protette su entrambi i lati dei resti di un cono di tufo. Uno di loro, il Canale di Bolivar (uno dei più ricchi ecosistemi marini di tutto il mondo) è accessibile dal mare da passaggi idrici sotterranei; si tratta di un luogo eccellente per l’immersione in acque profonde. In questa parte delle isole Galapagos, il flusso delle correnti d'acqua fredda proveniente da Ovest, offrono un abbondante approvvigionamento di cibo per molte specie marine come pesci pipistrello dalle labbra rosse, cavallucci marini, pesci rana e polpi; il pesce sole e il pesce luna sono stati avvistati anche in prossimità delle pareti di roccia. È piuttosto comune vedere gruppi di delfini, leoni marini e tonni che vengono a cibarsi in queste acque. Le formazioni geologiche sono davvero impressionanti: una scogliera offre l'ambiente ideale per un giro in barca lungo la costa, dove si può vedere una grande varietà di uccelli marini e uccelli costieri, come ad esempio: sule, pellicani marroni, pinguini, cormorani delle Galapagos. Inoltre, nella stagione fredda (da maggio a dicembre), durante la navigazione da Punta Vicente Roca a Punta Espinosa, è possibile osservare le balene.

Difficolta: intermedio

Tipo di terreno: ripido

Durata: 1 ora di snorkeling e 1 ora di canoa

Giorno 5: Lunedì - Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)

Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse specie di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche.

Difficoltà: facile

Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)

Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

Oppure (solo per estensione di Crociera)

Pit Craters (Santa Cruz)

Sbarco asciutto. I Pit Craters, geologicamente parlando, non sono stati formati da una diretta attività vulcanica. Sono stati creati come risultato del crollo o affondamento di materiali di superficie in crepe o tombini. È il luogo perfetto per l’avvistamento degli uccelli pigliamosche di color vermiglio che popolano il bosco di Scalesia endemica. Grande opportunità di osservare le tartarughe giganti.

Difficoltà: facile

Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)

Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

Aeroporto di Baltra

Al termine della visita, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Guayaquil o Quito.





Crociera D – Sud (Giovedì - Lunedì)

5 giorni / 4 notti

Giorno 1 - Giovedì: Aeroporto di San Cristóbal (San Cristóbal)

Volo da Quito o Guayaquil per San Cristóbal (durata del volo circa 2 ore e ½). Accoglienza dei passeggeri all’arrivo in aeroporto da parte delle nostre guide naturalistiche e trasferimento in bus (10 minuti) al porto per l’imbarco sulla M/V Galapagos Legend.

PM - Centro di Interpretazione / Tijeretas (San Cristóbal)

Sbarco asciutto a Puerto Baquerizo Moreno, la capitale delle isole Galapagos. Visita del Centro di Interpretazione, ideale per conoscere la storia della Galapagos. Nel Museo di Storia Naturale, tra i tanti temi interessanti, avremo modo di conoscere l'origine vulcanica delle isole, la loro lontananza dal continente, le correnti a cui sono esposte, il loro clima, il radicamento delle diverse specie e la loro colonizzazione. Si spiega anche la storia umana attraverso una narrazione cronologica degli eventi più significativi e la loro relazione con la scoperta e la colonizzazione delle isole. Sarà possibile fare una passeggiata piuttosto impegnativa che ci porterà a Cerro Tijeretas (*). Durante il percorso, si possono ammirare splendidi paesaggi e ammirare una meravigliosa colonia di fregate. Se il tempo a disposizione lo permetterà, visita e shopping al mercato locale.

Livello di difficoltà: facile-intermedio

Tipo di terreno: piano

Durata: 1 ora di visita / 1 ora di camminata facoltativa

(*) Tijeretas: si tratta di una passeggiata impegnativa che richiede una discreta preparazione fisica. Si svolge intensità tra splendidi paesaggi e una vista magnifica ai piedi di una colonia di nidificazione di uccelli fregata.

Livello di difficoltà: difficile

Tipo di terreno: roccioso

Durata: 1 ora di camminata facoltativa

Giorno 2 – Venerdì: Bahía Gardner, Islotes Gardner e Osborn (Española)

Sbarco in acqua su una spiaggia di sabbia bianca corallina governata da una colonia di leoni mari-ni. Non vi sono sentieri, così la passeggiata sarà lungo la costa dove si vedranno falchi delle Galapagos, cacciatori di ostriche, piccioni di terra delle Galapagos, tordi incappucciati, uccelli gialli canterini, lucertole della lava, iguane marine e tre specie diverse di fringuelli di Darwin. Nuotare e fare snorkeling offrono l’occasione di ammirare una grande varietà di fauna marina: il pesce angelo, il pesce creolo, il pesce damigella, il pesce pappagallo, le razze, squali bianchi e tartarughe marine.

Difficolta: facile

Tipo di terreno: sabbioso

Durata: 1 ora di camminata / 1 ora di snorkeling

PM – Punta Suarez (Española)

Sbarco asciutto. I visitatori avranno modo di sapere qualcosa in più sul terreno lavico e attraverseranno i flussi inattivi di lava. Oltre che per le colonie di otarie, questo è punto di avvistamento di uccelli molto. Varie specie come il cucuve di Española, le sule di Nazca e gli uccelli tropicali posso-no essere localizzati e osservati da molto vicino. Potrete anche osservare una grande colonia di iguane marine, lucertole della lava e granchi dalle zampe colorate che escono con la luce. Dopo una breve camminata, i visitatori troveranno colonie di Piqueros mascherati e su-le dalle zampe blu. I nidi a terra a volte si trovano lungo il sentiero. Si potranno incontrare anche colombe delle Galapagos, falchi e gabbiani dalla coda sottile per poi raggiungere la colonia più grande del mondo di albatros ondulati. La stagione di accoppiamento va da maggio a dicembre Vi-siterete il famoso foro dello spruzzo, dove l’acqua viene spruzzata in alto per circa 23 metri.

Difficolta: difficile

Tipo di terreno: roccioso

Durata: 2 ore e 30 minuti di camminata

Giorno 3 - Sabato: Post Office (Floreana)

Sbarco in acqua. Situata nel nord dell’isola di Floreana, questa baia deve il suo nome al capitano James Colnet che nel 1793 sistemò un barile di legno come buca delle lettere per i marinai di passaggio. Questi marinai portavano con loro le lettere fino a destinazione. Attualmente, i visitatori continuano la tradizione di lasciare i propri messaggi per altri turisti che passano dallo stesso luogo. Il recapito delle lettere può richiedere settimane, mesi e persino anni, alle volte possono non arrivare mai, oppure arrivare ancor prima che i viaggiatori facciano rientro alle loro destinazioni! Si possono ammirare fringuelli di Darwin, parulidi gialli e lucertole della lava. Grande opportunità di avvistare le tartarughe verdi durante lo snorkeling. Questa isola è conosciuta per la sua vegetazione endemica tra cui la Scalesiavillosa e Lecocarpuspinnatifidus. Gli interessati allo snorkeling potranno divertirsi sulla riva con i leoni marini.

Difficolta: facile

Tipo di terreno: sabbioso

Durata: 30 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling

PM - Punta Cormorán, Champion (Floreana)

Sbarco in acqua su una bella spiaggia verde oliva. Escursione attraverso le distese di mangrovie scure fino ad arrivare ad una laguna salmastra in cui si trova la più grande popolazione di fenicotteri di tutto l'arcipelago. Su questa isola vi sono alcune piante endemiche come la Scalesia Villosa, mangrovie bianche e nere e il palo santo. Il sentiero continua verso una bellissima spiaggia di sabbia bianca, che è uno dei più importanti punti di nidificazione per le tartarughe verdi del Pacifico. È molto importante evitare di camminare nell’acqua perché sotto la sabbia si possono nascondere delle razze e calpestarle può essere pericoloso. Dalla spiaggia si possono osservare tartarughe marine, sule dai piedi azzurri che si tuffano in acqua, squali di barriera che galleggiano lungo la costa in cerca di cibo. Questa spiaggia corallina segna la fine del sentiero; ci attende il percorso a ritroso per goderci un buon bagno, il sole o per fare snorkeling in mezzo a tartarughe marine, pesci dai mille colori, leoni marini e squali bianchi. A Floreana risiede una piccola colonia di pinguini che a volte si lasciamo ammirare.

Difficolta: facile

Tipo di terreno: sabbioso e camminata su terreno piano

Durata: 1 ora di camminata / 1 ora di snorkeling

Giorno 4 - Domenica: Centro di Riproduzione Fausto Llerena – Stazione Darwin (Santa Cruz)

Sbarco asciutto a Santa Cruz. Visiteremo il centro in cui si realizzano programmi di riproduzione delle tartarughe giganti delle Galapagos, centro che testimonia l’impegno a tutela del fragile eco-sistema delle Isole. Qui ha vissuto il famoso esemplare di tartaruga gigante chiamato “il Solitario George” (ultimo superstite della sua specie). Inoltre, si potrà ammirare una foresta di cactus Opuntia, fringuelli di Darwin e altri uccelli terrestri. Charles Darwin Station conduce anche pro-grammi di educazione ambientale per le comunità, le scuole delle isole ed anche per i turisti che visitano l'arcipelago.

Livello di difficoltà: facile

Tipo di terreno: pianeggiante

Durata: camminata di 90 minuti

PM - Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)

Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell’isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L’esperienza di avvicinarsi tanto a loro, nel loro ambiente è senza dubbio un’avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell’isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno osservare diverse specie di uccelli tra cui fringuelli di terra e di albero e uccelli pigliamosche.

Difficoltà: facile

Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)

Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

Giorno 5 – Lunedì: Carrion Point (Santa Cruz)

Si tratta di una scogliera rocciosa che offre la grande opportunità di esplorare la più variata biodiversità marina delle isole. Possibilità di fare snorkeling tra una moltitudine di pesci colorati, razze, e se la fortuna ci assiste, per osservare il magnifico squalo dalla pinna bianca.

Difficoltà: facile

Tipo di terreno: in acqua

Durata: 2 ore di snorkeling

Aeroporto di Baltra

Al termine della visita, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Guayaquil o Quito.

 
 

Altro in questa categoria: « Tour: Ecuador e Crociera Galapagos

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.