Tour: Le perle della Colombia

TOUR FUORI CATALOGO

Tipologia : viaggio in Colombia con visita di Bogotà, la cattedrale di sale di Zipaquira, Villa de Leyva, Armenia e la Zona Cafetera e la costa caraibica con Cartagena de Indias.
Durata : 11 giorni / 9 notti

Codice : COTC1103
Partenze individuali : tutti i giorni, minimo 2 persone.
Partenze di gruppo : non effettuate, tuttavia possiamo fornire il viaggio a gruppi precostituiti.
Stagionalità : tutto l’anno.

 

 

 

 

Introduzione : La Colombia grazie alle magnifiche foreste pluviali, montagne e spiagge, deliziose città coloniali e gente incantevole, è fra le destinazioni più allettanti del mondo. In questo viaggio si visiteranno la capitale Bogotà con l’interessante Museo dell’Oro, Zipaquira e la magnifica cattedrale di Sale, Villa de Leyva una delle più belle città coloniali della zona, la zona cafetera e per finire la costa Caraibica con Cartagena de Indias, una città dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Storico e Culturale dell’Umanità, dove la storia si respira semplicemente camminando nelle sue viuzze e piazze della centro storico. La ricchezza culturale data dal mescolarsi di varie razze, la sua bellezza architettonica, il mare e il caldo vento della sera fanno di Cartagena una delle città più affascinanti dei Caraibi.

1° giorno : Italia – Volo – Bogotà
Partenza dall'Italia con volo di linea. Arrivo all'aeroporto di Bogotà. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con il nostro assistente e trasferimento in hotel. Pernottamento. Bogotà, capitale della Colombia, con circa 8 milioni di abitanti, è la città con la più alta densità di popolazione del paese, oltre ad essere il più importante centro politico. La città è ubicata al centro della nazione a 2600 metri di altitudine su una estesa pianura chiamata “Sabana de Bogotà’” ai piedi della Cordigliera Orientale delle Ande. Per la sua strategica localizzazione, gode di un clima primaverile, di un esuberante vegetazione e bellissimi fiori tutto l’anno. La media della temperatura si aggira intorno ai 14 gradi, che possono oscillare tra i 9 e i 22 °C. I mesi più secchi sono dicembre, gennaio, febbraio e marzo, mentre i più piovosi sono aprile, maggio, settembre, ottobre e novembre. Giugno e luglio sono poco piovosi, agosto è caldo, con sole e forte vento. Bogotà racchiude diverse tipologie di quartieri: nel Centro Internacional si trovano gli edifici più alti della città, il centro storico conosciuto con il nome di La Candelaria, racchiude il centro storico e coloniale e la sede principali del governo e l’amministrazione nazionale. I quartieri di La Merced, Teusaquillo, Palermo situato a nord e caratterizzato da un architettura in stile inglese. Chapinero, La Avenida Chile o Calle 72 e La Calle 100 sono centro commerciale, finanziario e commerciale della città. A sud si trovano la maggior parte dei quartieri popolari. Con il nome di Santa Fe, la città fu fondata il 6 agosto 1538 da Ponzalo Jimenez de Quesada che vinse gli indios chibchas nelle vicinanze di Bacata’, nome di origine indigena, era la capitale della confederazione di Zipa. Questo villaggio fece parte del territorio occupato dai “Muisca”, un gruppo indigeno appartenente alla famiglia linguistica Chibcha. In questa nuova città si stabili il Vicereame di Nuova Granada nel 1717. Nel 1819, Simon Bolivar, la scelse come capitale della Gran Colombia che racchiudeva gli attuali paesi della Colombia, Ecuador, Panama e Venezuela. Bogotà è oggi una città moderna con un intensa e vibrante vita culturale, intellettuale e sociale. Pittoresca con un gran patrimonio architettonico coloniale, la migliore collezione al mondo di arte precolombiana d’oro, magnifici musei, ma è anche la città con un architettura futurista con giganteschi edifici e costruzioni moderne.
Pasti : -/-/-

2° giorno : Bogotà - Visita della città ed escursione a Guatavita
Colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita del centro storico della città, conosciuto con il nome della Candelaria, riunisce un insieme di antichi quartieri che raccolgono un importante patrimonio architettonico rappresentato in vecchie case di profondo accento spagnolo, con finestre protette da inferriate, spessi portoni e balconi di legno, patii interni che nascondono giardini. Tutto il settore si sviluppa intorno la Plaza Bolivar con al centro la Statua di Simon Bolivar il Libertador. Chiamata originalmente Mayor fu utilizzata per rappresentazioni civili, militari, come mercato, circo dei tori e dove venivano le esecuzioni. Sulla piazza si affaccia la Cattedrale che fu costruita nel luogo dove venne innalzata la prima chiesa di Bogotà nel 1539. Riveste una notevole importanza dal punto di vista del patrimonio storico raccogliendo una collezione di oggetti liturgici, tessili, ornamenti e raccolti per più di quattro secoli. Al lato la Capilla del Sagrario gioiello architettonico religioso della città. Nelle vicinanze il Capitolio, costruito dal 1847 al 1926, di influenza ionica, neoclassica e rinascimentale fu elaborata in pietra bionda e la sua costruzione e’ opera di diverse generazioni di tagliatori. Il blocco centrale occupa il Salon Eliptico, dove avvengono le riunioni del congresso e nelle ali sono situati saloni di liberazione della Camera dei Rappresentanti e del Senato della Repubblica. Nei patii interni si trovano eretti i busti dei presidenti della Repubblica, del Generale Tomas Cipriano de Mosquera e Rafael Nuñez, autore dell’inno nazionale. La visita prosegue per Il Palazzo di Giustizia e la sede dell’Alcaldia Mayor o Edificio Lievano che si trovano sempre affacciati su Plaza Bolivar. In seguito visita del Museo Botero che raccoglie opere donate dal maestro Fernando Botero e comprende alcune opere di Picasso, Renoir, Dali, Matisse, Monet e Giacometti tra gli atri. Proseguimento per il Museo de Oro che raccoglie circa 34.000 pezzi di oggetti in ori e 20.000 di oggetti di pietra, ceramica, tessili e di pietre preziose appartenenti alle culture Quimbaya, Calima, Tairona, Sinu, Muisca, Tolima, Tumaco e Madalena. Considerata la collezione più importante del mondo nel suo genere. Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio partenza in direzione nord attraversando i villaggi di Tocancipa e Gachancipa, Sesquile fino ad arrivare alla leggendaria laguna di Guatavita, località situata 80 km da Bogotà. La zona anticamente abitata dalla comunità Muiscas il cui “cacique” – capo – o Zipa, racconta la leggenda, veniva trasportato al centro della laguna dove doveva bagnarsi e disperdere l’oro nelle acque come offerta agli dei. Questa fu una delle origini della leggenda di “El Dorado”. Successivamente rientro a Bogotà, sistemazione nelle camere. Cena libera e pernottamento.
Pasti : C/P/-

3° giorno : Bogotà – Cattedrale di Sale Zipaquira – Villa de Leyva
Partenza in direzione nord per Zipaquira, percorrendo la regione centrale della savana dove si trovano le famose coltivazioni di fiori riconoscibili dalle numerose serre che si intravedono dalla strada. Arrivo dopo circa 1 ora e 15 minuti. Zipaquira, nome che evoca il Zipa, massimo gerarca della comunità Muiscas. Zipa era il capo assoluto delle ricche miniere di sale della zona. Arrivo e visita dell’impressionante Cattedrale di Sale, magnifica opera di arte e ingegneria. La visita inizia in un tunnel dove si trovano le quattordici stazioni della Via Crucis che conduce alla Cupola da dove si può osservare la grande croce in basso rilievo. Infine si arriva alle tre navate della Cattedrale, collegate tra di loro da aperture e rappresentano la nascita e la morte di Cristo. Nella navata centrale si trovano l’altare Maggiore, e una croce di 16 metri di altezza e “la creacion del Hombre” un opera intagliata in marmo dallo scultore Carlos Enrique Rodriguez. Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio proseguimento per Villa de Leyva. Arrivo dopo circa 2 ore e sistemazione in hotel. Pernottamento.
Pasti : C/P/-

4° giorno : Villa de Leyva - Bogotà – Volo – Armenia
In mattina visita di Villa de Leyva, una delle più belle città coloniali della zona, fu fondata nel 1572 da Hernan Suarez de Villalobos per ordine del nuovo regno di Granada. Al tempo della colonia rivestiva un ruolo molto importante dove vice-re e il suo seguito trascorrevano molto tempo. Oggi la città e’ un gioiello coloniale con la Piazza Maggiore di 14.000 metri quadrati circondata da case dalla tipica architettura spagnola, viuzze e stradine di pietra e la chiesa parrocchiale del XVII secolo. A Villa de Leyva si ha l’occasione di respirare l’aria dei tempi della colonia. La cittadina è da percorrere e scoprire completamente a piedi. Da non perdere la Cattedrale, la Casa de Antonio Nariño, La Casa-Museo di Antonio Ricaurte, La Casa del Congreso, Il Museo di Arte Coloniale, Il Monastero e Convento del Carmen, il Museo del Maestro Acuña. Successivamente, rientro a Bogotà. Dopo circa tre ore arrivo all’aeroporto di Bogotà e partenza con volo di linea per Armenia. La zona del caffè è una regione geografica che comprende tre dipartimenti colombiani: Caldas, Risaralda e Quindio che rispettivamente vengono rappresentati dalle città capitali di Manizales, Pereira e Armenia che sono anche le città più importanti. Prima dell’arrivo degli spagnoli che avvenne solamente solo alla metà del XIX secolo, la zona era abitata dai Quimbaya, tribù pacifica ed armoniosa, organizzata con a capo un “caciques” eletto tramite un consiglio di anziani In questa zona si raggruppa la maggior parte della produzione di caffè del paese tanto da indicarla come la “zona cafetera”. Le condizioni climatiche miti, con temperature comprese tra 8 e 24 gradi, geografiche, inserito in un bosco tropicale andino compreso tra i 1300 e i 1700 metri, e geologiche determinano la produzione di caffè di alta qualità. Percorrendo queste fertili valli si potranno osservare interminabili piantagioni di caffè in contrasto con le case di legno circondate da corridoi, una specie di balcone intorno all’edificio, dai colori vivi tanto da farlo diventare un paesaggio molto pittoresco. Si pensa che il caffè venne coltivato la prima volta dai Gesuiti e pian piano diffuso in tutto il paese, e già alla fine del XIX secolo veniva esportato. Il Caffè proviene da un arbusto “coffea”, appartenente alla famiglia delle rubiaceas, di cui la specie più apprezzata e la “coffea arabica” precisamente coltivata in Colombia. Sempre, il caffè è stato presente, in un modo o nell’altro in tutte le espressioni artistiche dell’uomo attraverso la storia. E’ stata la bevande dell’amore e del disamore, dell’allegria e del dolore, dell’amicizia e della solitudine. Ricevimento e trasferimento in hotel. Cena in hotel e pernottamento.
Pasti : C/-/C

5° giorno : Armenia – Escursione alla Valle di Salento
Colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita di Salento, caratterizzato antiche e colorate case antiche, risalenti alla colonia e della Valle del Colora, una splendida valle che serpeggia tra tipiche fattorie “fincas” e “palme de cera” (Ceroxylon quindiuense), pianta nazionale della Colombia con una altezza che può raggiungere i 60 metri. Pranzo in corso di escursione. Rientro in serata, pernottamento.
Pasti : C/P/-

6° giorno : Armenia – Escursione alle Piantagioni di Caffè
Dopo la colazione intera giornata dedicata alla visita di una “fincas” produttrice di caffè. Si potranno osservare le piantagioni e il processo produttivo, includendo la raccolta e la seccatura. Pranzo in corso di escursione. In serata rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.
Pasti : C/P/-

7° giorno : Pereira – Volo – Cartagena
Colazione in hotel. Trasferimento presso l’aeroporto di Pereira e imbarco sul volo in partenza per Cartagena, via Bogotà. All’arrivo, trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate. Tempo a disposizione per visite facoltative. Cena libera e pernottamento. Cartagena fondata nel 1533 dal conquistatore Don Pedro de Heredio con il nome di “Cartagena de Ponente” per differenziarla da “Cartagena di Levante” della Spagna. In poco tempo si converti in un vero gioiello della corona Spagnola. Per proteggerla dai constanti attacchi di corsari e bucanieri e tutti i tipi di filibustieri si costruì intorno alla città la più grande muraglia e fortificazione dell’America e parallelamente fu edificata tra i secoli XIV e XIX la città coloniale, oggi una vera ricchezza architettonica di tipo civile, religiosa, militare e governamentale. Cartagena fu la prima provincia ad ottenere l’indipendenza 11 novembre 1811 con l’Acta de Independecia Absoluta dalla Spagna. Dichiarata dall’UNESCO come Patrimonio Storico e Culturale dell’Umanità, Cartagena è una città dove la storia si respira semplicemente camminando nelle sue viuzze e piazze della centro storico. Tesoro di leggende, la bella città custodisce nella memoria assalti dei pirati e del temuto Tribunale della Inquisizione che sacrifico a più di una schiava accusata di stregoneria. L’ordine dei domenicani aveva il gran potere di decidere sulla vita degli abitanti e imponevano regole religiose severissime.
Pasti : C/-/-

8° giorno : Cartagena – Visita della città
Colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita panoramica della città con sosta al Monastero e Chiesa della la Popa. Costruito nel 1606, si eleva in cima dell’unico promontorio della zona anticamente chiamato “La popa del Galeon” per l’incredibile somiglianza della poppa di un galeone. In seguito visita del Castello di San Felipe di Barajas, fortezza costruita sulla collina di San Lazaro con lo scopo di difendere la città dagli attacchi nemici. Proseguimento per la città vecchia, visita del convento di San Pedro Claver e del centro artigianale di “Las Bovedas”. Pomeriggio a disposizione per attività individuali. Pernottamento.
Pasti : C/-/-

9° giorno : Cartagena
Colazione in hotel. Giornata libera, per gli amanti del mare consigliamo l'escursione alle Isole del Rosario, bellissimo arcipelago raggiungibile facilmente in barca da Cartagena. Pernottamento in hotel.
Pasti : C/-/-

10° giorno : Cartagena – Volo – Bogotà – Volo
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Bogotà, arrivo e imbarco sul volo internazionale diretto in Italia. Pasti e pernottamento a bordo.
Pasti : C/-/-

11° giorno : Italia
Arrivo previsto in giornata.
Pasti : -/-/-

NOTA: E' possibile estendere il viaggio con un soggiorno mare presso la Penisola Barù o le Isole del Rosario, raggiungibili via terra e traghetto da Cartagena. In alternativa è possibile soggiornare nelle Isole dei Caraibi di San Andres e Providencia, raggiungibili con un volo da Cartagena.


Tariffe

Quota in hotel standard

 

€ 2.320

€ 1.975

€ 1.740

Quota in hotel superior

 

€ 2.800

€ 2.465

€ 2.225

Valida fino al 15DIC2017

 

2/3 persone

4/6 persone

7/10 persone

Cambio euro / dollaro usd

1,10

 

 

 

- I prezzi indicati si intendono per persona e si riferiscono a dei tour individuali con servizi ad uso esclusivo.
- Cambio : una variazione del +/- 3% del tasso di cambio potrebbe portare ad un ritocco delle quote.
- Si applicano le condizioni del contratto di viaggio che si trovano sul sito www.nbts.it.
- I prezzi di tasse e imposte non dipendono dalla nostra volontà e possono cambiare senza preavviso.

La quota include:
-
Assistenza in aeroporto (arrivo/partenza)
- Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto
- Volo interno Bogotà – Armenia, in classe economica
- Volo interno Pereira – Cartagena, via Bogotà, in classe economica
- Trasferimenti come da programma in mezzo privato
- Sistemazione negli hotel indicati in camera doppia
- Trattamento pasti come indicato sul programma di viaggio
- Guide locali parlanti italiano (previa disponibilità)
- Entrate a siti e monumenti ed escursioni come da programma
- Assistenza di personale qualificato

La quota non include:
- Volo internazionale, verrà cercata la miglior soluzione al momento della richiesta
- Tasse di uscita dalla Colombia, 38 USD
- Tasse aeroportuali nazionali, 8 USD
- Pasti non indicati
- Bevande
- Mance
- Quota gestione pratica (include assicurazione medico bagaglio annullamento)
- Quanto non indicato alla voce “la quota include”

Supplementi:
- Supplemento camera singola, su richiesta
- Eventuale supplemento alta stagione, dal 12DIC al 20GEN; dal 15GIU al 15LUG; Pasqua, Carnevale e durante le feste nazionali, da comunicare

Sistemazioni alberghiere

Hotel di categoria standard

Cat.
     Hotel previsti o similari           Località                       Notti

3*        Hotel Casa Deco                       Bogotà                         2
3*        Hotel Meson de los Virreyes       Villa de Leyva                1
3/4*     Hotel Mirador de las Palmas       Quindio, Armenia           2
3/4*     Hacienda San Jose                    Risaralda, Pereira          1
3*        Hotel Don Pedro de Heredia       Cartagena                     3


Hotel di categoria superiore

Cat.     Hotel previsti o similari           Località                       Notti

4*        Hotel De La Opera                    Bogotà                         2
4*        Hotel Posada de San Antonio      Villa de Leyva               1
3/4*     Hacienda Bambusa                   Quindio, Armenia           2
4*        Hacienda Sazagua                    Risaralda, Pereira          1
4*        Ananda Hotel Boutique              Cartagena                     3

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.