Informazioni Marocco

Documenti e visto : Per entrare in Marocco è necessario il passaporto valido per 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese.

Clima : La fascia costiera, sia atlantica che mediterranea, gode di un clima caratterizzato da estati temperate ed inverni miti. Il periodo più indicato è da fine maggio a settembre; tra febbraio e marzo ad Agadir ci sono alte possibilità di nebbia. All'interno il clima ha carattere continentale, con sensibili escursioni termiche diurne e stagionali. La primavera è il periodo ideale per recarsi in queste zone anche se è bene non dimenticare che la piovosità può essere notevole. Ottobre e novembre spesso sono i mesi più asciutti dell'anno e quindi i più consigliabili per lunghi percorsi su strada. Da dicembre a marzo c'è buona neve in montagna e si può sciare. La neve cade generalmente al di sopra dei 1000 m e sopra i 3000 m, in inverno, si raggiungono anche i 20 °C sottozero!! Per contro, in estate il caldo torrido colpisce il sud con punte massime di 50 °C e di conseguenza i mesi migliori per visitarlo sono quelli invernali, anche se poi la notte l’escursione termica fa tornare la temperatura a livelli accettabili.

Abbigliamento
: in primavera ed estate sono consigliati abiti leggeri per il giorno e un maglione per la sera, se si dorme in montagna anche una giacchetta è necessaria. In inverno il freddo si fa sentire quindi anche la giacca invernale è da portare. Scarpe comode per passeggiate anche su sterrati o sandali in estate.

Disposizioni sanitarie : Per entrare in Marocco non è necessaria alcuna vaccinazione.

Valuta : Il dirham. E’ consigliabile portare euro. Le principali carte di credito vengono accettate.
Il cambio applicato al 1 luglio 2015 è : 1 euro = 10,80 dirham. E possibile prelevare direttamente dirham nella maggior parte delle banche con la carta bancomat.

Elettricità : La corrente è a 220 Volt - 50 Hz. Anche se la maggior parte delle prese di corrente è a due poli rotondi, sono comuni anche le prese a tre poli. Per evitare qualsiasi disagio consigliamo di avere al seguito un adattatore universale.

Fuso Orario : La differenza è di 1 ora in meno rispetto all’Italia, 2 ore quando vige l’ora legale.

Lingua : L’arabo è la lingua ufficiale. Il francese è molto diffuso.

Acquisti : L’artigianato marocchino è molto vario, si va dalle stoffe e abiti ricamati, a manufatti in legno (radica), monili in argento e oro, pietre, oggetti in rame, ottone, vasi in terracotta, pellame, ambra corallo, tappeti. Si consiglia prima dell’acquisto di contrattare, oltre che un’abitudine è un piacere, o di recarsi nei centri di artigianato dove ci sono i prezzi esposti, in modo da capire poi quanto chiedere nei mercati per gli oggetti che interessano.

Cucina : Il piatto nazionale è il cous cous a base di semola di grano, la carne che può essere di montone, manzo o pollo, con verdure. Il tajine il cui nome sta a significare il contenitore dove viene cotta la carne o il pesce con verdure. I kafta spiedini di carne tritata molto speziati. Ottimi i dolci e da non perdere il the alla menta, detto anche whisky marocchino.

Raccomandazioni : Durante il Ramadan è bene non mangiare, bere e fumare in pubblico durante le ore diurne. Chiedere sempre il permesso prima di fotografare qualcuno, soprattutto le donne, e non fotografare potenziali obiettivi strategici. In Marocco è vietato l'accesso alle moschee ai non musulmani ad eccezione della moschea Hassan II di Casablanca. La cultura marocchina non si basa sicuramente sulla precisione e sulla puntualità. Quindi preparatevi ad avere qualche problema in merito, che sia al ritiro della macchina in aeroporto, in hotel per chiedere qualche servizio extra o con l’autista. L’unica cosa da fare in questi casi e non allarmarsi e aspettare, chiedendo anche più volte. In ogni caso fate riferimento ai numeri dei nostri corrispondenti locali, soprattutto per eventuali problemi con l’autista. Durante il periodo del Ramadan il problema si accentua ulteriormente e il ritmo del lavoro e della vita in genere è limitato all'indispensabile. Quando scriviamo sui programmi che è necessaria una buona dose di adattamento includiamo anche questi "disservizi" causati da un modo di vivere che è molto lontano dalla nostra frenesia.  Ovviamente ciò non è valido per tutti i marocchini, ma è la tendenza generale che domina in questo paese.

Telefono : Per chiamare l’Italia dal Marocco comporre lo 0039 seguito dal prefisso della propria città. Sono consigliate le telefonate nei phone center che hanno un costo relativamente basso.

Unità di misura : Nel paese vige il sistema metrico decimale.

Viaggiare sicuri : Consigliamo in ogni caso di fare riferimento al sito "Viaggiare Sicuri" del Ministero degli Affari esteri : www.viaggiaresicuri.it 

  

nbts_archeologia_300

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.