Borgo Medioevale

Il Borgo e la Rocca Medioevale di Torino costituiscono un museo sui generis  dedicato all’architettura di un periodo storico: il medioevo. In realtà, il Borgo e la Rocca sono più simili ad un sito archeologico-monumentale che ad un museo in senso stretto. Questa struttura è collocata all'interno del Parco del Valentino e nacque come padiglione dell'Esposizione Generale Italiana Artistica e Industriale, che si svolse a Torino nel 1884. Il complesso era destinato alla demolizione una volta che la manifestazione fosse terminata, ma l'enorme successo ottenuto fece sì che esso fosse acquistato dalla Città di Torino a fine manifestazione, entrando a far parte dei Musei Civici solo molto più tardi (dal 1942). Il Borgo medioevale di Torino è stato realizzato anche con l'intento di attirare l'attenzione del pubblico sui monumenti del passato e di far conoscere l'arte e la storia medievale.


Si tratta di una fedele riproduzione di un tipico borgo tardo-medievale con vie, case, piazze, fontane e decorazioni dell'epoca, circondato da mura e dominato da una rocca. Per la sua costruzione sono stati perciò utilizzati come modelli edifici, fortificazioni e decorazioni di più di quaranta località. L’accesso al Borgo avviene attraverso una torre-porta, mentre è possibile accedere al castello oltrepassando un ponte mobile.  Lungo la via del villaggio si trovano alcune botteghe artigianali: i creatori del Borgo volevano in tal modo dare valore all'artigianato e ai suoi metodi di lavorazione che il processo di industrializzazione rischiava di far scomparire.

 

 

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.