Mali: L’insostenibile leggerezza del niente

Scritto da  NBTS Viaggi
Martedì, 09 Aprile 2013 18:41

Benvenuti in Africa.

Bamako da villaggio di pescatori a città con un milione e seicentomila abitanti, l’unica grande realtà in un Paese e qui il nulla e la polvere la fanno da padroni.

Spazi infiniti dove gli unici punti di riferimento sono i baobab, i termitai, gli alberi di mango. Minuscoli villaggi fatti di case di paglia con al centro i famosi granai di forma rotonda.

 

 

Attraversiamo questo niente e arriviamo alla famosa Djenne, che il lunedì (giorno di mercato) vieni investita da una marea di gente multicolore: donne con il loro bambini portati sulla schiena o allattati tranquillamente per strada senza falsi pudori ed i famosi uomini blu (tuareg) con i loro lunghissimi turbanti e le ampie vesti azzurre.

In questo enorme caos ti trovi davanti ad una costruzione che ti lascia senza fiato, la più grande moschea al mondo fatta di fango e paglia, unica nel suo genere.

Discesa la falesia, ti appare uno spettacolo grandioso, lungo le pareti puoi vedere le abitazioni dei Dogon rifugiatisi in questa zona impervia per sfuggire alle persecuzioni.

Continuiamo il nostro viaggio con la navigazione sul fiume Niger seduti su una Pinassa, l’imbarcazione locale che di moderno ha solo il motore, e ci spingiamo a nord dove ci aspetta la mitica Timbuctù.

La città, un tempo ricca e splendente, è situata in una posizione strategica ed è da sempre meta di innumerevoli carovane.

Continuiamo la nostra traversata in barca e passando accanto alla riva, incredibilmente verde, incontriamo mandrie di zebù che pascolano. Uno sbuffo esce dall’acqua e ci troviamo faccia a faccia con una famigliola di ippopotami che rimangono indifferenti al nostro passaggio. Nel cielo innumerevoli stormi di uccelli, aironi, ibis ci accompagnano durante tutta la navigazione.

Il sole è tramontato e nel buio totale, la barca trova un approdo dove si possa piazzare le tende per dormire.

Dormire, difficile riuscirci quando hai ancora negli occhi e nella mente lo spettacolo della giornata, alzi gli occhi e ti sembra possibile toccare il cielo stellato solo allungando la mano.
Pensi ai giorni precedenti vissuti in mezzo alla polvere, gli incontri con i vari animali e non riesci a capire se quello che stai vivendo sia la realtà oppure stai guardando uno dei tanti documentari sull’Africa. Poi quando all’alba ti svegli ed il cielo si colora di rosso capisci che fai parte di questo documentario e realizzi che queste sono le tue origini.

Il virus del "niente" inizia ad insinuarsi dentro di te giorno dopo giorno fino a quando ti trovi a soffrire del famoso mal d’Africa e ti manca anche la puzza di spazzatura che sta bruciando, la puzza che ti ha accolto a Bamako assieme ai colori dei vestiti e ai sorrisi e alle grida gioiose dei bambini. L’Africa è anche questo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

NBTS Viaggi Seguici su

nbts social facebook-32 nbts social twitter-32 nbts social instagram-32 nbts social google-plus-32 nbts social pinterest-32 nbts social youtube-3 nbts social flikr-32

In Viaggio per Emergency 2017

intro_inviaggioperemergency
NBTS Viaggi aderisce al programma di responsabilità sociale "In viaggio per Emergency", una raccolta fondi a sostegno delle vittime di guerra... continua

COSA METTERE IN VALIGIA

nbts logo offerte 300 60
Cosa portare in viaggio dalla valigia al bagaglio a mano. Può capitare che nella confusione della partenza dimentichiate qualcosa o che smarriscano i vostri bagagli. Una buona soluzione è quella... continua

RICETTE CUCINA ETNICA

cucina_intro300x60
Anche la gastronomia rappresenta un modo per avvicinarsi alla cultura di un popolo, aiuta a conoscere un meglio il paese e a comprenderne ritmi e tradizioni. Ecco delle semplici ricette da fare in casa...  continua

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Nbts.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata. Continuando a navigare sul sito acconsenti all'uso dei cookie.